MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

venerdì 26 maggio 2017

Cómó

Questa sera sono a Cómó, come dicono loro (noi diciamo Còmo), su invito di Claudio Borghi, un invito che arriva in un momento un po' affannoso, ma al quale non ho pensato nemmeno per un istante di sottrarmi, alla luce della nostra amicizia che entra nel quinto anno fra pochi giorni.

(...fra l'altro, se sono in affanno è solo colpa mia. Due giorni fa sono stato al primo saggio di flauto di Uga, e ho incontrato amici che da tempo non vedevo, e che continuano a far musica con un'insegnante: belli rilassati, suonavano il loro Corelli o il loro Praetorius di fronte a una platea di amici e parenti, e alle loro insegnanti - una delle quali, quella di Uga, è anche stata mia "collega", pur essendo molto più brava di me: la vedete qui ad dexteram guru in questo simpatico video pre-Lehman... - e io pensavo: "Ma non potrei fare così anch'io, invece di stressarmi in giro per festival? Perché voglio fare tutto? Qualcosa non sarebbe già abbastanza?" Ma si sa che Narciso finì annegato: agli annegati manca l'aria, come a me in questo momento, però #iostoconclaudio e #jesuisborghì non si discutono...)

Per chi si fosse messo in ascolto in questo momento, ricordo che cinque anni fa, analizzando i contatti del blog, ero capitato su questo apprezzamento di Claudio: "un filo complottista, ma..." (commovente la natura della discussione, vero?). Da lì ero risalito al suo video (che resta tuttora attuale). Poi lui mi scrisse (e si era fatto luglio 2012). L'anno dopo fondammo insieme a/simmetrie, di cui Claudio è stato vicepresidente fino a quando non ha deciso di intraprendere una carriera politica. A quel punto ha deciso di dimettersi dal direttivo (restando socio dell'associazione), con una sensibilità e un'eleganza non comuni.

Va anche detto che, a differenza di quanto si riscontra correntemente, nel suo caso la scelta di militanza politica, effettuata partendo da un orientamento piuttosto lontano da quello leghista, non ha comportato uno scadimento partigiano degli argomenti (controesempio illustre il nostro amico Trullo whisperer...).

Anzi!

Vorrei ricordare che Roberto Perotti ha riconosciuto la sostanziale fondatezza degli argomenti portati da Claudio nel dibattito grazie all'opuscolo Bastaeuro (ora Oltre l'euro) diffuso dalla Lega. Un opuscolo quindi partigiano (nel senso di partitico), ma non per questo becero o tendenzioso. Sì, avete capito bene: è proprio di quell'opuscolo di informazioni fattuali e scientificamente fondate sulla crisi che tutti (tranne me) si sarebbero aspettati di veder diffondere da altri movimenti asseritamente "critici", e la cui prefazione mi è costata l'ostracismo della parte più cialtrona, fascista, ridicola e perdente dell'Armata BrancaXXXXXone "de sinistra" (ma non torniamo su questi episodi squallidi: la situazione è comunque in rapida evoluzione...).

Ecco: da una parte argomenti fondati, e dall'altra argomenti infondati. Basterebbe questo per decidere da che parte schierarsi. Io sto con Claudio. Right or wrong, this is my country.


(...sentito che tiro Vivaldi? Ecco: i motori li sappiamo fare meglio noi: i tedeschi, al più, li sanno copiare, e questa è storia - anche della musica...)

57 commenti:

  1. E noi stiamo serenamente con te e Claudio. Da ormai cinque anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cos'è la moneta? Merce o capacità produttiva? Lezione magistrale di Alberto Bagnai sulla moneta. Da 1:17:14
      Bagnai e Borghi a Como.


      Sarebbe bello avere un post sull'argomento, già accennato anche a Modena. È un argomento sulla moneta che sembra semplice, e che risulta utile nel dialogare con piddini di frontiera (dove la frontiera è appunto quella della "piddineità").

      Molto efficace didatticamente anche l'esempio di Claudio Borghi (precedente nel video). Il rendere concreti i concetti astratti è indispensabile sentiero didattico per far giungere all'astrazione. Ricorda la scala di comprensione della pedagogia di Antoine De La Garanderie.

      Elimina
  2. "... la situazione è comunque in rapida evoluzione...."
    non ci tenga sulle spine: senza entrare nel merito, dobbiamo considerarla una buona o una cattiva notizia?

    RispondiElimina
  3. Eh no eh, "Còmo" non si può proprio sentire! Urge cura intensiva di https://www.youtube.com/watch?v=repR2gS1k48

    RispondiElimina
  4. « A Te, o grande eterno Iddio,
    Signore del cielo e dell'abisso,
    cui obbediscono i venti e le onde, noi,
    uomini di mare e di guerra, Ufficiali e Marinai d'Italia,
    da questa sacra nave armata della Patria leviamo i cuori.
    Salva ed esalta, nella Tua fede, o gran Dio, la nostra Nazione.
    Da' giusta gloria e potenza alla nostra bandiera,
    comanda che la tempesta ed i flutti servano a lei;
    poni sul nemico il terrore di lei;
    fa che per sempre la cingano in difesa petti di ferro,
    più forti del ferro che cinge questa nave,
    a lei per sempre dona vittoria.
    Benedici , o Signore, le nostre case lontane, le care genti.
    Benedici nella cadente notte il riposo del popolo,
    benedici noi che, per esso, vegliamo in armi sul mare.
    Benedici! »(La preghiera del marinaio di Antonio Fogazzaro)
    a/simmetrie, goofynomics e orizzonte 48 sono le nostre navi da guerra.

    RispondiElimina
  5. fuori dall'italia in mezzo all'oceano , ti guardano e ti chiedono : abbiamo letto , ma veramente in Italia stanno succedendo queste cose ? ed era una pediatra ....
    anche se in rapida evoluzione , vista da fuori ( relatività ) sembra ferma . La speranza è che gli anticorpi si attivino o prima le piaghe e poi la nemesi sarà certa .

    RispondiElimina
  6. Sono di Mariano Comense, questa sera spero di poter venire e (finalmente) salutarla e stringerle la mano, a lei e a Borghi. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  7. PS: la pronuncia corretta è quella che diciamo noi comaschi, ovviamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nazzzzionalista! Apri le tue O al mondo!

      Elimina
    2. Il bello è che in dialetto si dice Còm!

      Elimina
    3. Naturalmente. Comunque gran bella serata ieri (inclusa gradevole passeggiata in centro città con il prof. Borghi a fare da Cicerone!). I comaschi avrebbero bisogno di dosi da cavallo di argomenti del genere.

      Elimina
  8. "la situazione è comunque in rapida evoluzione" : spero non in peggio anche se, visto il livello attuale, non credo sia possibile.

    Per il resto qui in Toscana #iostoconclaudio a prescindere: a parte che mi sembra onesto (eh, non ho detto honesto), parla sempre a ragion veduta ed è molto competente. Quindi anche se si affacciasse all'orizzonte un partito de sinistra #iostareiconclaudio comunque.
    Ma il problema non si pone: lui c'è, e il partito de sinistra non c'è.

    RispondiElimina
  9. Io qui sto benissimo.
    C'è altro da aggiungere?

    RispondiElimina
  10. La coppia più bella d'Italia che tutto il mondo ci invidia!

    RispondiElimina
  11. Pensi Prof. che io ho scritto tutta la tesi con l'accento grave in perche. E infatti adesso me lo corregge e non riesco. E anche davanti ai nomi propri l'articolo, sempre! Quest'ultimo non nella tesi ovviamente. A ce soir!

    RispondiElimina
  12. Berghèm de dura, o Berghèm de sota? Non importa. Importa , ora, avere una proposta abbastanza seria dove partire per scardinare questo sistema. È il momento di accantonare i "campanilismi antifafascidestrasinista."

    RispondiElimina
  13. Da quando seguo assiduamente entrambi (da pochi mesi), ho avuto una sorta di epifania della verità. Sembrerà esagerato, ma per me, non avvezzo all'economia, nato nel '92 e vissuto dalla nascita con la retorica europeista che conosciamo, è stato come scoprire un mondo alieno.
    È grazie a voi che sono riuscito a distruggere le solite convinzioni: aiuto il debito pubblico!! siamo tutti ladri!! ecc...
    Quindi solo un grazie per il vostro sforzo divulgativo!!
    Prima o poi i PIÙ si sveglieranno !!

    RispondiElimina
  14. Lei e Claudio siete un faro durante la tempesta.
    Speriamo che sempre più gente alzi la testa dai remi, perché l'importante non è remare forte ma remare con testa verso la salvezza.
    In bocca al lupo
    Fra

    RispondiElimina
  15. I tedeschi... tZe... se Nietzsche li odiava un perché c'era.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensare che si possa trattare con loro, come con altri popoli è pura follia; l' atteggiamento verso la Grecia con riferimento ai pregressi debiti di guerra loro abbonati, dovrebbe aprire gli occhi sulla a/simmetria del loro carattere (ovviamente non a gente conme Riccardo Illy) .

      Aver messo nelle loro mani un pallino facile da giocare e pensare che si possa riprendere in mano la partita è stata ed è pura stupidità; come lo è il pensare di poter fare un asse franco - tedesco.

      Dopo secoli, hanno finalmente la partita in mano e la stanno giocando alle loro condizioni, sul loro terreno e con gli arbitri che sono i loro e si toglieranno tutte le soddisfazioni che non si sono tolti per secoli e potranno alzare la loro voce con la usuale arroganza ogni volta che vorranno e d'altronde, da sempre, da quando c' è l' euro, loro dicono che non lo volevano, ergo perchè dovrebbero moderarsi?
      E non si moderano nemmeno per sbaglio, e si sono dati una struttura europea a prova di qualsiasi stupido deficiente che potrebbe creare problemi al super asse tedesco - tedesco.

      E forse nemmeno saranno rasi al suolo, questa volta!

      Elimina
    2. Non solo Nietzsche.

      „Was Deutschland tut, was es an Jammer, Elend, Verzweiflung, Untergang, an moralischer und physischer Zerrüttung der Menschheit zufügt, indem es die revolutionäre Philosophie des Bestialismus ausübt, ist von einem solchen Maßstabe, so himmelschreiend, so hoffnungslos unvergeßbar, daß man nicht absieht, wie in Zukunft unser Volk unter den Brudervölkern der Erde als gleiches unter gleichen soll leben können. Je länger der Krieg dauert, desto verzweifelten verstrickt dieses Volk sich in Schuld.“
      (Thomas Mann)

      Elimina
  16. Fino ad ora avete mostrato chiaramente la via e aiutato molti a capire, adesso bisogna fare!!! chi segue la guida, poi mette in pratica conseguentemente, se no torna indietro triste

    RispondiElimina
  17. Intanto al G7... Lo scenario orgasmico giunge rapidamente al suo, come dire, climax (che, lo ricordiamo, non è una parola inglese).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella foto di gruppo del g7 c'erano due imbucati! Ne ho contati 9.

      Ma Dormiglioni lo hanno invitato? Pareva uno che era lì per caso. Uno di passaggio.

      Elimina
  18. In un mondo abitato da Cialtroni , imbucati , intellettuali assuefatti alle bugie che piu' gli convengono , e' bello avere riferimenti come Bagnai , Borghi e gli altri soci di A/Simmetrie .

    RispondiElimina
  19. "Poi lui mi scrisse (e si era fatto luglio 2012)."

    Bei tempi.
    Si stava peggio quando si stava meglio.... Ormai siamo in rapida evoluzione.

    Ma buona parte degli utenti è ancora in vita? O ha solo cambiato Nick?

    RispondiElimina
  20. Ad averne politici come il Prof. Borghi con un carattere psicologico maturo. Infatti se si scoprisse il livello di maturità psicologico caratteriale di tutti gli altri politici li si butterebbe in mare dal primo all'ultimo. E' anche per questa qualità del Prof. Borghi che io lo apprezzo molto.

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Grande serata
    (giuro che le nuvolette non erano mie).

    RispondiElimina
  23. Una mia amica tedesca sostiene che i tedeschi copiano tutto dagli italiani, però poi esagerano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti anche l'aggancio valutario con economie più deboli, per non fare rivalutare la loro moneta ed esportare, l'hanno copiata pari pari all'Italia.

      Elimina
  24. stanotte alle due mi sono imbattuto nel video dell'incontro, l'ho incautamente fatto partire pensando "poi domani lo vedo con calma"... morale: mi sono addormentato alle cinque del mattino! da parte mia i soliti stantii triti e ritriti complimenti: due grandi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'avvertimento: stavo per fare lo stesso...

      Elimina
  25. Risposte
    1. Lavoro retribuito spero intendesse.
      Si sa mai di questi tempi: con il sociologo De Masi in circolazione...



      Elimina
    2. Ci siamo già al lavoro gratuito.
      Signora che io conosco, 48 anni, contratto a termine a 20 ore settimanali, 200 euro/mese in un supermercato di notissima marca nazionale.
      Siamo in Emilia, la mia ex gloriosa regione rossa, che sta diventando una delle prime regioni in cui le cooperative di lavoro schiavizzano la gente a 2.5 euro/ora, con la complicità delle istituzioni e del sindacato.

      Elimina
  26. Ma il grottesco video contro la cultura trasgender di Borghi e Fusaro? (Fusaro, il cantore di tutti i complottismi a base di finanza ebraica? Cui Borghi, come molti altri peracottari condivide evidentemente la folle ideologia)e un minimo di autocritica per aver appoggiato tutta la meglio xenofobia europea nella speranza che ci "avesse uscito" dall'euro e che si è conclusa con la débâcle della Le Pen? Non è che le promesse farlocche si dimenticano perché il co produttore della bufala non ne parla più e si mette a suonare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gavelli, in che lingua ha scritto?

      Elimina
    2. Non ho capito nulla di quello che hai scritto

      Elimina
    3. Nemmeno io, perché non so cosa sia il trasgender. Posso però dirti che di video grotteschi Roberto se ne intende e come!. Se è qui con noi avrà litigato con la sua donna ideale. Speriamo che Ella lo accolga presto fra le sue braccia...

      Elimina
    4. rotfl... era tanto tempo che non intervenivo... certo che al peggio non c'è mai fine. Ma, dico io, un poco di pudore... solo esporre al ludibrio pubblico un canale yu-tubbe come questo è paradigmatico... al link del video postato dal profe aggiungerei in coda una tras-genica pernacchia, alla Totò, Peppino e la Luisona (serva scema ma assai bona). XD

      Elimina
    5. Ola postai un commento per approfondire il tema trasgender complottista...

      Elimina
    6. Ma noi, caro Roberto, vogliamo ricordare il Gavelli artista più che il Gavelli commentatore. Vero è che essi coincidono nella stessa persona, e quindi l'uno illumina (o oscura) l'altro della stessa luce. Tuttavia, il tema della donna ideale ci interessa, perché siamo un po' medievali dentro, come Dante, mentre i tuoi commenti ci sembrano di uno stucchevole...

      Elimina
    7. Ringrazio Dio per non avermi fatto artista.

      Elimina
    8. Ola! Postò un commento per "approfondire" un tema tra(n)sgender (sic)! Solo che era complottista (chi? lui, gli altri, noi o il tema?).
      Siamo alla frutta!

      Elimina
    9. Transgender-complottista-xenofobo con scappellamento a sinistra.

      Mamma li xenofobi!

      Come se l'attuale oligarchia europea fosse comandata da cappuccetto rosso....

      Elimina
  27. Spettacolo, Borghi e Bagnai insieme ! Che goduria !
    Qualche sassolino dalle scarpe ce lo siamo tolto, vero Prof ? Condivido. Basta, non è più tempo di aspettarsi qualche ripensamento da questi coglioni della sinistra, che inseguono il miraggio liberista, predicano e praticano ricette liberiste e poi si lamentano dei pessimi risultati. Dicendo che le cessioni di sovranità dell'Italia sono troppo poche; pertanto ne occorrono di più.
    Lo dico chiaro: la mia elaborazione del lutto per il tradimento della sinistra è finita.
    Vorrei usare le parole dei sovranisti Stefano d' Andrea e Paolo di Remigio, che ben rappresentano la situazione della sinistra europea:
    "La sinistra è morta da tempo e non si può uccidere un cadavere, lo si deve seppellire, per ovvi motivi igienici, perché emana il turpe odore del neoliberalismo".
    http://appelloalpopolo.it/?p=26256
    Il momento delle scelte, per quanto mi riguarda, è arrivato. Non starò più ad aspettare quello che non può arrivare e non arriverà mai. Non ho più né il tempo, né la pazienza, di attendere l'impossibile conversione della sinistra ordoliberista ad una ragionevole politica di tutela dell' interesse nazionale (nazzzzzzzionaaaaalissssssttttttaaa!!!!!).
    Sì, mi sono stancato, "aspettando Godot".
    Ma i miei riferimenti ideali sono rimasti gli stessi: Patria Popolo, Costituzione. E' la sinistra che li ha traditi.
    E la sinistra è diventata il nemico del paese, da sconfiggere.
    Occorre agire conseguentemente.

    RispondiElimina
  28. Caro professore Bagnai,la sua prefazione ad "Oltre l'euro" del bravissimo Claudio Borghi l'ho trovata assai equilibrata e pregevole.E'purtroppo normale,anche se meschino e squallido, che certa "sinistra", piddina o no che sia, abbia tenuto nei suoi confronti comportamenti faziosi,intolleranti,fanatici ed astiosi.Ma è illusorio attendersi di meglio da chi mira esclusivamente al potere e,di fatto,si è collocato all'estrema destra reazionaria,dopo aver tradito poveri,operai e ceti medi con la propria follemente acritica adesione all'EU ed all'Euro.Quanto a Borghi, è persona onestissima ed estremamente competente in campo economico. I compagnucci, invece di attaccarlo,farebbero meglio ad imparare a memoria il suo chiarissimo e bellissimo opuscolo sull'euro!

    RispondiElimina
  29. Non so voi ma io sono veramente preoccupato per il futuro non solo mio ma anche di mio figlio

    Anni che seguo il blog, e ho dato il mio piccolo contributo da 3 anni alla causa con il 5 x 1000 però sento che Bisogna fare qualcosa per salvarsi quando tutto accadrà, ho scelto il Perù per trasferirmi una valle vicino Cuzco.
    Non sentite il bisogno voi che sapete... Ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo tutti preoccupati. Le prossime generazioni saranno anche piu' ignoranti e programmate per accettare il sistema.

      Elimina
  30. Dell'articolo di Perotti vorrei segnalare una cosa che almeno a me sembra molto importante.
    Sembra (o finge di sembrare) arbitro imparziale sui primi tre punti, che guarda caso sono più o meno già entrati nel dibattito o se preferite sono già nella "finestra di Overton"; temi tra l'altro abbastanza tecnici per l'italiano medio (detto senza offesa).
    Ma sul punto politico, ideologico, il più pericoloso secondo me che è il vincolo esterno...
    Eccolo nell'arena col coltello tra i denti, continuando a fingere obiettività senza però suffragarla con nessun dato, agitando come sempre gli spettri dell'inflazione, della corruzione, che noi non siamo la Svezia (chiediamoci anche perchè: genetica? clima?) ecc
    Questa finta imparzialità alla TG1, questo uso di luoghi (oramai) comuni senza dati mi da fastidio fisico, fa propaganda senza ammetterlo, è viscida, ipocrita e mi fa venire il voltastomaco.

    Saluti cordiali

    RispondiElimina
  31. Scusate, qualcuno ha notizie del sito vocidallestero.it? Da ieri non riesco ad accedere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ieri c'era un loro tweet nel quale spiegavano che sono in manutenzione.

      Elimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.