MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

giovedì 22 dicembre 2016

Il semaforino (ASN chi legge)

(...la prima puntata è qui...)


Bene: il semaforino è verde, quindi la domanda viene considerata ammissibile. Questo significa, in definitiva, o che io so contare fino a 20, o che al MIUR sanno contare fino a 22.


E adesso avanti verso nuove avventure...


(...nota: vi avevo promesso di superare tutte e tre le soglie, e supero tutte e tre le soglie. Ma questo è solo l'inizio di un lungo e incerto percorso...)

29 commenti:

  1. Daje Alberto te lo sei meritato, ma che dico de più. Avrai l'onore di una letterina a firma Fedeli?

    RispondiElimina
  2. Complimenti Prof, non avevamo dubbi che ce l'avresti fatta.
    Sono contento per te e per la tua famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda che non ho fatto niente: ho solo superato un controllo che di per sé mi sembra abbastanza superfluo. Non c'è ancora stata nessuna valutazione di merito circa la mia attività scientifica. Questi erano solo gli "indicatori".

      Elimina
  3. in bocca al lupo per il prosièguo!!

    RispondiElimina
  4. breve OT: ho aggiunto un bonifico cumulativo ai precedenti di sostegno ad Asimmetrie. Ora l'obbiettivo di un caffè al giorno è raggiunto! Grazie Prof a lei e a tutti gli intellettuali che lavorano insieme a lei.Auguri di un Santo Natale a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Intellettuali": ma le offese e la volgarità non erano state bandite dal blog?

      Elimina
    2. Non è OT. Senza il sostegno che avete dato ad a/simmetrie non avrei mai potuto combattere la mia battaglia civile e sostenere la mia produzione scientifica a un livello decisamente superiore alla mediana, su una popolazione di illustri colleghi che quando va bene non mentono (e quando va male scoprono oggi, giorno del salvataggio pubblico della banca di un governo del quale si fecero megafoni - quello della Bce - l'esistenza dei fallimenti del mercato - capitolo 2 di Acocella). Molti nemici, molto onore. Molti follower, sufficienti risorse. Si può fare di più e lo faremo.

      Elimina
    3. Seguendo il consiglio di un altro follower nel post precedente ho inviato questa notte la domanda di adesione ad Asimmetrie.

      Un augurio per il 2017: che inizino ad arrivarvi i soldini del 5 per mille. Sono pronto a scommettere che il risultato vi donerà un sorriso di speranza.

      Elimina
  5. ogni tanto una gioia :) e avanti così nel cammino, per fare sempre di più e meglio.
    Tanti Auguri di Buon Natale e Felice Anno Maturo di Opportunità (#famo) ;) :D

    RispondiElimina
  6. Se va male, c' è sempre la possibilità di andare a "rompere i coglioni" all' estero e quindi "togliersi dai coglioni" qui!

    RispondiElimina
  7. Non c'entra un cazzo, ma se non lo dico a te non so con chi condividerlo... scritto in una trincea nel 1916 ma va bene lo stesso anche oggi per una multinazionale...

    Combattere tra soldati che hanno paura d’una fucilata, che ingialliscono al rumore del cannone nemico, che se la fanno addosso al pensiero d’un pericolo lontano, e non hanno moglie e figli (non raccontatemi mai una tal balla!) ma solo per paura personale, paura di me, paura di io, paura di esso Io, del proprio Io, del proprio Io-me, combattere tra questi, come sono due o tre dei miei giannizzeri che il diavolo li scoglioni, che gusto è? Non nego che il sacrificio della vita sia gravissimo per tutti: che gravissimo appaia anche a me: ma l’uomo deve essere uomo e non coniglio: la paura della prima fucilata, della prima cannonata, del primo sangue, del primo morto, è una paura da tutti; ma la paura continua, incessante, logorante che fa stare Scandella e Giudici e Carrara rintanati nel buco come delle troje incinte, è roba che mi fa schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Stalingrado si andò anche oltre. Un soldato tedesco - un ufficiale se ricordo bene -, in una lettera indirizzata al fratello, cercò di dissuaderne l’entusiasmo di giungere al più presto in prima linea: gli scrisse “Qui muoiono valorosi e vigliacchi nella stessa buca, senza alcuna possibilità di difendersi”.
      Essere condotti a un punto di non-ritorno tale, quale che sia l’ambito di pertinenza, anche questa è una cosa che, oltre la rabbia, fa un certo schifo.

      Elimina
  8. Sarà "un controllo che di per sé mi sembra abbastanza superfluo", ma dà notizia del superamento di una soglia.
    Dunque, segna l'apertura delle danze...Non mi pare poco.

    Oggi rinnovo la quota associativa, dolente di essermi ridotta a questo momento.

    Colgo l'occasione per gli AUGURI a tutti che, se ci si "risente", farò di nuovo.

    RispondiElimina
  9. E' evidente che lei ha degli ottimi indicatori. Ma come mai allora quando indica la luna loro guardano l'indicatore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Il discorso sarebbe lungo e anche corto. Da Accademia ad Hdemia :( ..

      Elimina
  10. In bocca al lupo, Professore. E mi sono fatto un piccolo regalo di Natale, una quota associativa ad Asimmetrie, per poter dire di essere stato, nel mio piccolo, parte di questa avventura politica ed umana Grazie.

    RispondiElimina
  11. In bocca al lupo Professore e Buon Natale a Lei, alla sua famiglia, ai suoi collaboratori e ad Asimmetrie.

    RispondiElimina
  12. Complimenti e in bocca al Lupo Alberto.

    Io l'abilitazione a PO l'ho da tre anni, ma nulla in vista perchè grazie all'austerità di mamma UE non ci sono io soldi cosi....spero per te maggior fortuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia (e la tua) cattedra sono sulla punta della mia baionetta. L'abilitazione non è scontata, ma è solo l'inizio di una guerra fra poveri se le cose non cambiano radicalmente.

      Elimina
  13. Io aspetto da tre anni, con due abilitazioni. Sono utili per il mobbing: se non fai questo o quello non ti chiamiamo. Siccome l'ordinario del tuo settore ci sta antipatico, non ti chiamiamo.

    RispondiElimina
  14. Perbacco.... Interessantissimo.... L'universo mondo era in trepidazione per la carriera di Bagnai. Gente che non dormiva, che usava psicofarmaci, altri che organzizzavano proteste di piazza. Adesso spossono tranquillizzarsi: soglie superate. Come diceva un vecchio spot: adesso è natale.

    RispondiElimina
  15. Complimenti professore. Anche se, leggendo in bergamasco stretto la sigla ASN, non è un complimento. Comunque Buon Natale.
    Battista Dotti.

    RispondiElimina
  16. OT
    Quello del PD è un Tradimento a tutti i livelli.

    Il sindaco della mia città del suddetto partito, in occasione di vigilia, natale e capodanno ha deciso di sopprimere tutte le corse degli autobus pubblici, per poter risparmiare qualche euro da destinare a ben più nobili intenti: "Uno dei più grandi abeti finti della provincia e tante decorazioni luminose".

    Ed oltre al tradimento qui si tratta di cambio d'indentità.

    Buon natale a tutti.

    RispondiElimina
  17. Vi auguro di trascorrere le Feste natalizie nella maniera più serena possibile.

    RispondiElimina
  18. Felice Natale a tutti noi ed un pensiero su queste tristi note.

    RispondiElimina
  19. OT - E se domani si scoprisse che l'aereo caduto nel mar Nero e' stato colpito da un manpad ISIS, di produzione USA, lanciato da un battello (poi riparato in un porto della NATO o di Israele)?

    Ai tempi dell'URSS si tendeva a fare finta di nulla, ma oggi?

    http://ilpiccolo.gelocal.it/tempo-libero/2015/03/19/news/quella-notte-del-1955-gli-italiani-affondarono-la-corazzata-sovietica-1.11078830

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I russi ufficialmente continuano a sostenere l'ipotesi dell'incidente o dell'errore umano.
      Verità o strategia prudenzialmente diplomatica?

      Elimina