MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

sabato 29 agosto 2015

QED 56 e 57: al FMI volarono stracci (e se bevvero Dominique)

In premessa, una comunicazione di servizio. Con soli due giorni di campagna elettorale siamo andati in nomination nelle seguenti categorie:

1) Categoria 4, miglior articolo (per il fact checking sulla Grecia);
2) Categoria 24, miglior sito di economia (poi vi spiego perché)
3) Categoria 37, peggior cattivo online (suppongo per le squallide calunnie di qualche personaggio emotivamente instabile, ma fortunatamente ignaro del fatto che non esiste pubblicità negativa).

Ora potete votare qui.

Siccome dovete esprimere almeno dieci preferenze, oltre alle tre di cui sopra vi suggerisco queste:

1) Categoria 1, miglior sito: Dagospia (che ci ha accordato spazio ed è comunque avanti);
2) Categoria 3, miglior rivelazione: Le migliori frasi di Osho (è verosimilmente un euronazi, data la collocazione "progressista", ma è spiritoso);
3) Categoria 5, miglior community: Feudalesimo e libertà (il nostro futuro);
4) Categoria 13, miglior testata giornalistica: Il Fatto Quotidiano (lo so, però ci dà spazio...)
5) Categoria 14, miglior testata giornalistica online: come sopra (come sopra)
6) Categoria 15, miglior sito umoristico: Lercio
7) Categoria 28: miglior sito politico e d'opinione: Il cuore del mondo

ma ovviamente fate come vi pare (però esprimete almeno 10 preferenze).

Ci informano che i voti totalmente espressi sono stati 190000. Siamo sull'ordine dello 0.3% della popolazione italiana (così capite cos'è il digital divide), e di circa un terzo dei contatti che questo sito ha mensilmente.

A questo punto, chiarisco un concetto: avete visto, grazie al cortese dialogo con Monacelli, cosa pensano di voi i gentili colleghi ben inseriti nei circuiti accademici e mediatici che contano (insomma, quelli che si esprimono in siti rumorosi o fastidiosi): pensano che siate dei subumani, degli imbecilli privi di senso critico, perché non vi prosternate al pensiero magico dell'austerità espansiva e al dogma della vostra inferiorità razziale, e ve lo dicono in faccia. Avete un modo estremamente semplice e pulito di ricambiare la cortesia: stracciare il loro organo di riferimento, il Sòla 24 Ore. È un obiettivo ambizioso, ma non impossibile. Anche qui, come nel caso del fund raising, basta evitare la trappola del bastapococheccevoismo. Ogni singolo voto conta.

À vous de jouer.

E ora mi permetto di porre alla vostra attenzione uno dei tanti motivi per i quali questo sito è il miglior sito di informazione economica in Italia (e nel raggio di una trentina di miliardi di parsec).

Ricordate quando vi spiegai come fosse evidente che il Fmi sapeva benissimo che stava applicando alla Grecia una ricetta sbagliata? Il programma di "riforme" si basava sull'ipotesi, smentita da tutti gli studi disponibili, e peraltro anche dallo stesso programma (!), che il moltiplicatore fiscale della Grecia fosse 0.5, cioè che un taglio del deficit di uno avrebbe causato un calo del Pil di solo 0.5 (e quindi avrebbe migliorato il rapporto deficit/Pil e il rapporto debito/Pil). Invece tutti sapevano che il moltiplicatore era 1.5, per cui la strada dei tagli sarebbe stata nefasta: a un taglio di uno del deficit avrebbe corrisposto un calo del Pil di 1.5, e quindi il rapporto debito/Pil sarebbe aumentato (come poi è successo), anziché diminuito.


(...se avete difficoltà, vi rinvio a questo post...)

Il mio era solo un educated guess: la logica economica, e la lettura attenta dei documenti ufficiali, dimostravano che il Fmi aveva distrutto un paese consapevolmente. Non parlerei, come ha fatto Tsipras (porello!) di determinazione criminale: qui siamo in qualcosa di più complesso, come ci hanno spiegato Paolo Cogorno e il Pedante (e come del resto ci siamo sempre detti, enfatizzando la dimensione comunicativa e antropologica della crisi, piuttosto che quella economica, del tutto banale tranne che per la feccia umana che popola la valle dei castori). Siamo purtroppo immersi in una psicosi collettiva, in un clima da caccia alle streghe, da apartheid, fomentato dai sullodati organi di stampa che vi invito a sconfiggere. Gli esorcisti che mandavano al rogo le streghe erano sicuramente dei discreti teologi, e certo avevano le miglior intenzioni del mondo. Non è certo possibile definirli riduttivamente "criminali". Vi dirò di più: sono certo, e chi ha studiato queste cose potrà confermare la mia intuizione, che alcuni di loro fossero più o meno confusamente consapevoli di star facendo se non la cosa sbagliata, per lo meno una cosa non del tutto giusta.

Ma la facevano: perché quello era lo Zeitgeist.

Inutile dire che anche in quel caso le streghe (come oggi la coruzzione, ecc.) erano sovrastruttura: quale fosse la struttura economica ce lo diranno gli storici che fanno il loro lavoro. Già il controllo delle masse mi sembrerebbe una motivazione sufficiente. Indicare nel pensionato o nella strega il nemico da abbattere è uno strumento formidabile di controllo degli stupidi, che, purtroppo, sono comunque la maggioranza di ogni comunità umana composta da k persone con k>1 (il che significa che solo da soli ci si può illudere di non essere totalmente inebetiti, perché la maggioranza, in una coppia, è due...). Viva la democrazia, purché non ci si dimentichi di questa fondamentale costante biologica.

E i QED dove sono?

Ma in questo articolo di Ekathimerini che mi è stato segnalato da Episkopos su Twitter (grazie)!

Breve sintesi per diversamente europei: i verbali di alcune riunioni dei direttori esecutivi del Fondo, recentemente venuti alla luce e passati comme par hasard alla Reuters, svelano che i direttori esecutivi espressi da alcuni paesi emergenti (Brasile, India, ecc.) avevano ben chiaro come il carico imposto alla Grecia fosse insopportabile (c'è da scommettere che sono stati loro a far scrivere le parti del programma scritte in caratteri piccoli...). Tuttavia DSK, il capo dell'epoca, espressione del principale creditore della Grecia (per vecchia consuetudine il capo del Fondo è un francese), si oppose fermamente alle loro considerazioni di mero buonsenso: "Strauss-Kahn and his top advisers set the fund, which by tradition has always been led by a European, on a course known to be flawed, and that non-European shareholders doubted would work."

E questo è il primo QED (il 56).

Abbiamo peraltro dimostrato su Project Syndicate (riportato da Zerohedge) che l'azione del Fondo era del tutto illegittima, in diretto contrasto con i suoi Articles of Agreement. E anche questo oggi viene riconosciuto dalla stampa: "Strauss-Kahn drove the IMF down a route it had never taken before: operating as part of a “troika” with the European Commission and the ECB. It was a serious constraint for an agency used to dealing directly and alone with creditor governments."

E questo è il secondo QED (il 57).

Abbiamo così oggi la prova che al Fondo sapevano che quello che stavano facendo era sbagliato (come vi avevo anticipato), ma lo hanno fatto ugualmente, violando il loro statuto (come vi abbiamo dimostrato con Brigitte e Peter), nonostante l'opposizione di membri non trascurabili. La logica, va chiarito, non era quella di ottenere quello che tutti sapevano non si sarebbe potuto ottenere (il rimborso dei crediti, che peraltro sarebbe stato atto eticamente discutibile, perché accordarli era stato prova di leggerezza, meritevole quindi di essere sanzionato dal mercato). La logica era quella di vincere con un atto di crudeltà una prova di forza politica: serviva a verificare la lealtà delle élite locali al sistema, come racconta Venizelos: “They (the IMF and Europe) insisted on measures that were acts of cruelty to make us prove to them that we were prepared to pay the political cost”.

Naturalmente, in questo delirio di onnipotenza, c'era anche chi si preoccupava di cose concrete: i soldi! E chi poteva essere, se non il principale creditore? Quindi, dopo aver preso questa strada delirante e illegittima nel 2010, nel 2011 DSK ci ripensa e comincia a ritenere che sarebbe meglio convincere la Germania ad accordare la famosa ristrutturazione del debito (per gli amici: lo "scurdammoce o passato") senza la quale la Grecia non sarebbe mai uscita dalle peste. E, come ci siamo più volte detti qui, immediatamente se lo bevvero nel modo che sapete: "According to former Greek Finance Minister Papaconstantinou, Strauss-Kahn finally decided to get tough with Merkel and insist on debt restructuring in May 2011. Then the unexpected intervened: As Strauss-Kahn was on his way to Europe to meet the German chancellor, he was arrested in New York after a hotel maid alleged he had sexually assaulted her. Under intense media scrutiny, Strauss-Kahn quit. (In 2011 New York prosecutors dropped charges against him and he reached a settlement with the maid.)"

(...iononsonounmaniacosessualema saltare addosso a una diversamente avvenente donna delle pulizie quando puoi tranquillamente goderti di meglio in contesti più eleganti mi pareva fosse una cosa abbastanza improbabile, e del resto economisti più autorevoli di me hanno sempre pensato la stessa cosa...)

Bene.

Queste cose sul Sòla non le leggerete mai se non, il alcuni casi, dopo. L'unico blog dove potete leggerle prima è questo, e quando dico unico, intendo unico. Quindi ora regolatevi. La scheda è qui:



Grazie.

92 commenti:

  1. Segnalo questo articolo: The V.C.s of B.C. che illustra come in effetti in Economia non si sia inventato praticamente niente, anche se oggi ... c'e' la Cina.

    Anche se, a dire il vero, c'era anche allora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che spettacolo la relazione di Tinbergen. E' da approfondire.

      Elimina
  2. Ecchesialavoltabbona...
    In bocca al lupo, Professò.

    RispondiElimina
  3. È vero..è il miglior sito di economia...perché più dinamico e lo si evince anche dalla molestia dei castori in rete.
    In bocca al lupo..speriamo per noi che vinca

    RispondiElimina
  4. Votato, anche come cattivo on-line. Ci devono temere in tutti i sensi. Questi criminali ..Se continuano così tra pochi anni sul blog ci sarà la chiamata alle armi del Cavaliere Nero. Ma il sole24ore non era fallito? esce ancora? Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo non credo stia, ma penso che campi anche con soldi pubblici. Mi pare di aver capito che il FQ non lo faccia.

      Elimina
  5. Mi ricordo che nel prec.te post avevo segnalato la faccenda del cattivo per il 2014 (su cui Alberto aveva chiesto chiarimenti); è la solita storia, un cattivo visto dalla parte dei suoi detrattori (ma ci vedo anche un riconoscimento di qualità importanti, come leadership, autorevolezza, pericolosità per le proprie posizioni etc.) è il più efficace buono dalla parte dei suoi seguaci (sostanzialmente per gli stessi motivi). Mi toccherà di rivedere in classifica un autentico bluff come Adinolfi, ma ci sta l' eccezione. Magnanimo, come Carlo Magno, con i nemici intelligenti, come gli "euronazi spiritoso"; anche qui, un euronazi spiritoso può essere visto in modo ambivalente, una delle conquiste delle llezioni di Bagnai sulla moneta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sito di Osho me l'ha segnalato Sabatino e in effetti è molto spiritoso. Da alcuni tweet mi pare di aver capito che il gestore sia piddino integrale: "reductio ad Berlusconem", "euro che dà la pace", ecc. Presumo quindi che ritenga l'euro uno strumento di democrazia, anziché di nazismo. Però va bene così. Intanto, potrei sbagliarmi (il piddinometro potrebbe essere stato perturbato da qualche influenza esterna). Poi, in ogni caso, questo è quello che gli hanno insegnato, a lui come a noi, e se è spiritoso è anche perché ha tempo per esserlo (cosa che non biasimo), per cui evidentemente la crisi ancora non gli è passata vicino (cosa per la quale sono lieto) e non ha avuto ancora modo di porsi certe domande.

      Tutto bene, quindi. Anche nell'ambito degli intellettuali, gradirei che venissero fatte delle distinzioni. Un conto è se una persona, spiritosa e piacevole, ancora non arriva a comprendere certe cose (SE non ci arriva), ma nella sua attività di intellettuale si occupa di altro (ad esempio, di farci sorridere, cosa preziosissima).

      Un ben altro conto è se uno è un utile idiota al 100%, ma nella sua attività di intellettuale si atteggia a difensore della vedova e dell'orfano. In questo caso il segnale distonico suscita una serie di domande che necessitano di una risposta, e in ogni caso inquina la normale dialettica democratica (motivo per il quale è indispensabile prendere civilmente le distanze).

      La sintesi è che se vi serve un guru, io sinceramente vi consiglio Osho (quello delle migliori frasi, però...).

      Elimina
    2. Lo seguirò perchè non lo conoscevo. Anch' io, ho bisogno come tutti, credo, di divertirmi leggendo facezie (sull' euro), dette con spirito, visto che chi le dice da utile idiota, dilettante o consapevole professionista traditore, mi fa arrabbiare; per es. mi fa molto divertire alcune volte, Pedro Yanez che distribuisce peti fragorosi in rete.

      Elimina
  6. Che bello rivedere i commenti su zerohedge, in particolare:

    "I ain't too Keynes on the EU myself."

    Risposta:

    "I wish someone would cane the EU myself."

    eh, l'aplomb inglese non manca.

    Hint: "Keynes and the canes"...

    RispondiElimina
  7. Professore quando venni a sapere sull' errore del moltiplicatore mi misi le mani nei capelli perché tutti gli studenti che hanno sostenuto l'esame di macro sanno che il moltiplicatore è maggiore di uno.Sono stati capaci di sputtanarsi,a livello internazionale, alcuni economisti in nome del progetto europeo.Mi correggo, per salvare i creditori esteri.

    RispondiElimina
  8. Fatto.
    Peccato che goofy non sia passato come miglior sito tecnico-divulgativo.
    Peccato anche che Rampini su Repubblica di qualche giorno fa abbia sciorinato certi dati sul debito pubblico cinese.
    Perlomeno sappiamo che non tutti fanno ricorso alle statistiche ufficiali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben indicativo di una certa mentalita` (piddina): il debito e` solo quello pubblico.

      Elimina
  9. L'autore di questo articolo, Ashoka Modi, si chiede perché esiste il FMI...

    http://www.project-syndicate.org/commentary/ashoka-mody-lambasts-the-fund-s-recent-apology-for-its-criticism-of-britain-s-austerity-policies

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "The two public voices arguing for the magical properties of austerity are official agencies based in Europe: the OECD and the European Commission. The Commission’s stance, in particular, is animated by an institutional commitment to a fiscal viewpoint that leaves no room for evidence.

      Among the G-7 economies, only Italy has done worse than the UK since the Great Recession began. Indeed, the UK’s GDP has only just regained its 2008 level, lagging behind even France."


      Articolo di giugno ma valido; mo' capisco perchè sia arrivato P.C. Padoan ex collega (mi dice arrogante come non mai) di un mio fraterno amico economista, a Roma.
      Direttore esecutivo per l'Italia del Fondo Monetario Internazionale dal 2001 al 2005 (con responsabilità su Grecia, Portogallo, San Marino, Albania e Timor Est), è stato nominato vice segretario generale dell'OCSE il 1º giugno 2007, divenendone capo economista il 1º dicembre 2009. Dal 24 febbraio 2014 è Ministro dell'economia e delle finanze del Governo Renzi.

      Elimina
  10. Fatto (aggiungendo poi del mio: Zerocalcare uber alles, a tappare certi buchi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo roberto, anch'io non ho potuto negare il mio voto a Zerocalcare.

      Elimina
    2. Poi Zerocalcare sa il francese.

      Elimina
    3. Esatto, Zerocalcare è davvero über alles. Professore doveva vedere me e Di Cì l'altro ieri coi nostri familiari. Sembravamo l'Eurogruppo. Prima li abbiamo convinti a votare - sarà una grande opportunità per te ( anzi ho usato il "noi": fa più effetto), poter esprimere una preferenza per i tuoi (nostri) beniamini, aiutarli a scalare la vetta dei MIA2015 - poi, una volta sedotti, li abbiamo convinti della bontà di operare "la scelta giusta" nelle categorie più "sensibili". Buahahah. Scherzo. Abbiamo solo consigliato; con efficacia. Successivamente gli abbiamo concesso l'haircut. Nel senso che le mie due sorelle sono andate dal parrucchiere.

      PS qualcuno dica a Monacelli che reato è per forza penale non serve specificarlo.

      PS2 Non si preoccupi delle mazzette per i 10 voti garantiti ex novo. Dovere. Baciamo le mani .

      PS3 Poi ci dice com'è andata in Pakistan?

      Elimina
    4. ... ed è bastata una vignetta dal confine turco-siriano di un cazzaro di talento per riportare i motivi dell'inerzia statunitense verso l'ISIS (i curdi)... voto obbligato.

      I giornaloni dei miei coglioni...

      Elimina
  11. Dobbiamo ringraziare una cameriera di NY che ci ha fatto evitare DSK come presidente della Francia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Hans Suter

      Non una cameriera, i servizi francesi, che in compenso hanno aperto la strada al ghiottone di patate bonotte, che possono costare fino a 500€ al kg (lo dico per i piccoli Robespierre in erba). Il responsabile della sicurezza al Sofitel aveva lavorato per i servizi francesi, lo si seppe quasi subito. Il mistero DSK durò tra i 30 e i 45 secondi

      Elimina
    2. http://www.dailymail.co.uk/news/article-2938500/Maid-paid-1-5-million-Dominique-Strauss-Kahn-drop-rape-allegations-runs-New-York-restaurant.html

      Elimina
  12. ho votato con piacere perché queste iniziative mi divertono.
    ho lasciato perdere giornali, community, personaggi e soprattutto food e food blogger...non li sopporto. mi son buttato sulle radio e sulla cultura...l'unico dispiacere è che ho dimenticato di votare Foa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi ancora modificare la votazione fino alla scadenza

      Elimina
    2. Questo blog è pieno di persone che leggono le istruzioni, dai bugiardini dei farmaci ai manuali degli smart TV, dagli stabilimenti di produzione dei prodotti a marchio grande distribuzione (spesso identici di quelli grandi marche) alle istruzioni dei macchia nera awards... Mi ci sento a casa! :-)

      Elimina
    3. Leggono le istruzioni...Mica tutti e non sempre: in anni remoti, per non aver letto il libretto delle istruzioni dell'auto, ignoravo di aver pigiato il tasto che azionava la serpentina del vetro posteriore e quindi pensai a un guasto inspiegabile e irreparabile.

      Mi illumino' un amico prontamente consultato grazie al cellulare.
      In realtà ignoravo l'esistenza del tasto e "delle" serpentine e la loro collocazione.
      Taluni non riescono proprio a non distinguersi...

      Elimina
  13. OT.
    Scusate se torno sul surplus tedesco e su quello dell' eurozona; argomento che mi attanaglia per la sua importanza.
    Dice Ben Bernanke:

    Finally, in an important development, the collective current account surplus of the euro zone countries has risen by more than $300 billion since 2006. About a quarter of this swing comes from increases in Germany’s already large surplus, but the dominant factor is the shift from deep deficit to surplus on the part of the so-called periphery (Greece, Ireland, Italy, Portugal, Spain). Some of that may be due to improvements in competitiveness, but the bulk likely reflects the deep recessions those economies have experienced, which have reduced domestic investment opportunities.
    What should we conclude? The interpretation of the data below can only be impressionistic, but here is my take. An important source of the global saving glut I identified before the financial crisis was the excess savings of emerging market economies (especially Asia) and of oil producers. The good news is that, for reasons ranging from China’s efforts to reduce its dependence on exports to the decline in global oil prices, the current account surpluses of this group of countries, though still large, look to be on a downward trend. Offsetting this decline, however, has been a significant increase in the collective current account balance of the euro zone. In particular, Germany, with population and GDP each less than a quarter that of the United States, has become the world’s largest net exporter of both goods and financial capital. In a world that is short aggregate demand, the persistence of a large German current account surplus is troubling. However, much of the net change in the euro zone balance in recent years appears to be due to cyclical factors—specifically, the deep ongoing recession in the European periphery.


    Poi infine, e la quasi nonchalance con cui dice certe cose, mi fa rabbrividire, per le conseguenze che vedo in termini di statu quo, e forse sottovalutazione della questione, dice ancora:

    This drop has recently been partially offset by the movement of the euro zone into current account surplus. However, only part of the rise in the European surplus—mostly the part attributable to Germany—looks to be structural and long-lasting. Much of the rest of euro-zone surplus likely reflects depressed cyclical conditions. When the European periphery returns to growth, which presumably will happen at some point, the collective surplus ought to decline.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://it.finance.yahoo.com/notizie/germania-attivit-manifattura-cresce-massimo-082447296.html

      Elimina
    2. Grazie!
      Debbo dire che qui abbiamo uno che prevede quasi tutto! Non è un caso che Goofy sia il miglior sito di economia in Italia. Ah se il F.Q. cartaceo ed online, facesse un accordo con Goofy ed a/simmetrie per un inserto economico a periodicità la più frequente possibile. Oso immaginare sviluppi e sinergie reciproci; ma è solo una mia pazza idea.

      Elimina
  14. Ero solo indeciso se votarti anche come peggior cattivo... :-P
    Ciao buon lavoro.
    Paolo

    RispondiElimina
  15. Votato, anche come cattivo.
    Ma, come Jessica Rabbit, non è cattivo, è che la dipingono così.
    E poi meglio cattivo, visto il viscidume dei "buoni" che circolano.
    Votato volentierissimamente anche Foa , voce intonata fuori dal coro.

    RispondiElimina
  16. Fatto, e ho avuto l'occazione di scoprire siti e blog interessanti che non conoscevo.
    Anche il voto a Foa è stato dato molto volentieri.

    RispondiElimina
  17. Mi sembra importante votare A.B. come cattivo (o eventualmente come qualunque cosa ci fosse di non disonorevole) per far circolare il nome, per ripetere il nome, per far vedere che c'è gente che vota il sito, vota l'articolo e ha presente pure la persona.

    Insomma, tirar fuori, proprio "tirare" (anzichè il più neutro e, a mio parere, non totalmente appropriato "esprimere" ) più voti possibile circa questo blog con annessi e connessi, che oltretutto non esisterebbe se non esistesse il cattivo vero o presunto.

    RispondiElimina
  18. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/08/29/disoccupazione-i-posti-di-lavoro-buoni-ci-sono-ma-non-per-tutti/1993568/ Ma priprio il fatto bisogna votà?

    RispondiElimina
  19. Fatto anche io . Anche quest'anno
    E Credo sia importante non votare gli organi del partito PUDE.

    RispondiElimina
  20. Sodali,
    si pugni allo fianco dello Nigro Cavaliere contro li blasfemi dello Sole XXIV clessidre! Giammai si est visto lo die sine nocte; est chiara opera dello dimonio.
    Alla pugna!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magno gaudio allo malnato Guelfo ( Monsignor Colombo) ! Habeat anch'io votato lo nigro cavaliere pure nella categoria peggior fellone dello internetto! Alla pugna e semper Gloria allo Imperatore ( che sta tornando) :-))))

      Elimina
    2. Sodali, vi esorto a utilizzar sanza timore codesto articulo propaganda veritate , giacché sub specie di dileggio et ridiculaggine attrae li placet anco de li peggio piddini e lanzichenecchi, et multi financo commentan "Poffarre! Par che dell'oggi favelli!"

      Elimina
  21. Siccome le sphere caelesti tornano allo astro majore, le genti italicae si apprestino quali satelliti a lo flanco de lo Nigro Cavaliere unde falangae intactae cum fortitudine maxima giasi alla pugna cum magno ferbore!

    RispondiElimina
  22. Anche quest'anno ho fatto il mio dovere!

    RispondiElimina
  23. Da buon debitore di verità silenzioso ed imparoso
    contribuisco mensilmente, ho scelto il 5 per mille giusto, regalo libri, litigo con i familiari ecc...
    Quest'anno obbligo anche i clienti dell'hotel di famiglia a "passare di qui" quando si colegano alla wifi gratuita :-)
    Ho ovviamente dato il mio voto,
    ed ho notato che la premiazione dei vincitori si terrà a Rimini il 12 Settembre ed allora... per chi volesse andare a Rimini noi siamo comodi e vicini siamo un
    hotel a Cesenatico con la cucina della mamma e la piscina riscaldata.
    Ovviamente chi verrà contribuirà ad A/Simmetrie.
    Saluti a tutti e grazie infinite Prof

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo venia, questo dovrebbe essere il link funzionante. hotel Prestigio

      Elimina
  24. Scusate ma come si fa a dire PRIMA che il moltiplicatore per il tale paese nel tale anno è 0,5 invece che 0,7 o 1,3? Che ne sappiamo PRIMA come reagirà il sistema all'incremento di spesa? Possiamo fare stime, quelle eccessivamente alte o basse saranno sbagliate ma ci sarà un ampio range di numeri possibili.
    Solo dopo potremo dire di quanto è aumnetato il PIL e anche dopo non sapremo in realtà qunanto è dovuto all'aumento di spesa e quanto ad altri fattori che avranno concorso nel frattempo. Oppure ci sono dei paramtri che ci consentono di dirlo con (sufficente) sicurezza? E quali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Derossi, ma lei gode proprio a mettersi in difficoltà? Ci sono metodi di analisi statistica dei sistemi economici, che producono stime del moltiplicatore e di altri parametri rilevanti. Nel caso della Grecia, come spiegato ampiamente nell'articolo cui questo post si riferisce, tutte le stime concordemente indicavano valori dell'ordine di 1.5. Fare osservazioni da bar dopo NON aver letto un post la squalifica pesantemente su questo blog, mi perdoni se glielo faccio notare. Almeno provi a leggere. Altrimenti mi perdoni ma i suoi commenti non verranno reputati particolarmente funzionali ad un avanzamento del dibattito.

      Elimina
    2. Derossi, davvero ritieni contemporaneamente vere le seguenti?
      A - l'errore del 200% rientra nel ragionevole margine per queste stime.
      B - e` saggio prendere decisioni per 10mln di persone basandoci su una stima il cui margine di errore comprende due opposti risisultati?

      Elimina
    3. E ovviamente il discorso si chiude qui, perché Derossi non sa cosa dire. Ha studiato altro, ma LUI è fuuuuurbo, e quindi LUI può esprimersi su qualsiasi cosa, perché la SUA opinione è uguale (cioè secondo LUI superiore) a quella di chi invece è esperto del settore, ecc. Questo atteggiamento, sapientemente fomentato dagli spin doctor "à la Quaresima", è il cancro della nostra nazione. Come curarlo non lo so: ci sto provando con questo blog, ma l'esperienza storica dimostra che purtroppo terapie "dolci" in questi casi non bastano. Sarà quello che Dio vorrà, e io non potrò rimproverarmi di non averci provato.

      Elimina
  25. Ho votato con tutti gli indirizzi e-mail a disposizione. Anch'io per i siti indicati e turandomi il naso, visto che si tratta pur sempre del web piddino senza alternative che domina in Italia. Ben venga se vincerà Goofynomics, Dio lo voglia, ma competizioni dove ogni anno devi votare tra Beppe Grillo e Ciwati, capite...
    Fate il vostro dovere.

    RispondiElimina
  26. Ho appena finito la mia campagna elettorale. Mezz'ora del mio tempo ben investita. Colgo l'occasione per ringraziare il prof e tutti i lettori di goofynomics. Buona domenica.

    RispondiElimina
  27. FICHISSIMO!! Ho appena votato per il blog e mi sono accorto, giusto ora, di essere stato bloccato su Twitter. Il tutto, ovviamente, senza aver mai fatto nulla di male, né aver mai commentato negativamente un post del Prof.
    La logica mi sfugge...ma credo me ne farò una ragione...

    RispondiElimina
  28. Anzi, considerando che di solito "difendo" il Prof col Prof. Puglisi e il Prof. Monacelli, pensavo di aver maturato dei crediti, non un BAN da Twiter. Ma si vede che ragioniamo diversamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Io ragiono, tu no. Per questo motivo ti pregherei di ritirare il voto (puoi farlo) e di darlo a nFA. Preferisco perdere, che vincere per il voto di uno che non capisce che con certa gente è inutile discutere, e che io mi difendo da solo. Ovviamente, devo difendermi soprattutto dagli "amici" come te, e la regola che avevo dettato era molto semplice: chiunque mi coinvolgesse in discussioni con scorie azotate veniva bloccato, a prescindere dalle intenzioni.

      Ora sei bloccato, quindi non puoi saperlo, ma ti informo che la regola è migliorata. Ora, se uno porta azoto, vado nella sua TL, blocco gli ultimi dieci con cui ha parlato, e poi blocco lui.

      Con certa gente non si parla. Punto. Ovviamente fate come vi pare, ma allora non coinvolgetemi. Per dire, io sono anche contrario alla pedofilia (non solo alla coprofilia), ma ovviamente non sono né la vostra coscienza, né un ufficiale di polizia giudiziaria. Quindi, quale che sia la vostra schifosa perversione, posso solo richiamarvi a dei principi di umanità, e impedirvi di coinvolgermi. E lo faccio.

      Twitter non è una chat. Mi spiace molto per chi non ci arriva.

      Sono contento di aver regalato un voto a Michele.

      Elimina
    2. Per parlare con me non ha bisogno di ergersi a Padreterno, può anche solo argomentare e basta, senza sentirsi in obbligo di spiegarmi che è Lei a pensare e nessun altro. Detto ciò, è singolare che Lei scriva "cosa pensano di voi i gentili colleghi ben inseriti nei circuiti accademici e mediatici che contano: pensano che siate dei subumani, degli imbecilli privi di senso critico", quando poi è Lei il primo a farlo (ed in maniera piuttosto sbrigativa). Con questo La saluto e le auguro una buona serata.

      Elimina
    3. Carissimo, non ho detto di essere l'unico a ragionare. Ho detto che una persona che ignora i miei ripetuti inviti a non portare immondizia nella mia TL, e che non coglie le più elementari dinamiche social, evidentemente non ragiona molto. Dopo di che, quanto a sentirsi sovrumani, il suo desiderio di difendere il tenero e sprovveduto Bagnai dai bocconiani cattivi cosa ci insegna? Ribadisco: è assolutamente evidente che parlare con certa gente significa ergersi non a difensore, ma a ventilatore. E siccome a me certi schizzi non piacciono, appena vedo uno che ventila gli stacco la spina. That's all. Poi c'è gente che lo capisce e si scusa, e gente che non lo capisce. Ovviamente i secondi sono la maggioranza, in virtù della prima legge della termodidattica: ci sono cose che se potessero essere capite non andrebbero spiegate.

      Vorrei anche precisare che io vi riconosco indistintamente il fatto di esservi posti delle domande, di aver intuito la fallacia dell'argomentare "mainstream". Da qui a capire quello che viene detto (non specificamente da me) ovviamente ce ne corre.

      Elimina
    4. Premetto di non aver mai pensato di "difendere il tenero e sprovveduto Bagnai dai bocconiani cattivi", e a leggere il commento origine dello scandalo la cosa è molto chiara. Detto ciò la cosa è andata in questo modo: ho risposto ad un post di Puglisi nel quale era citato, oltre a quello di Monacelli, il suo indirizzo twitter. Ho risposto a Puglisi senza accorgermi della presenza del suo indirizzo, tutto qua. Nessuna "chiamata" in TL, cosa che, tra l'altro non ho mai fatto da quando la seguo. Fine.
      Buona giornata, bentornato e complimenti per il MIA.

      Elimina
  29. Fatto, anche se non ho resistito al fascino di "tette e scienza".

    RispondiElimina
  30. "Scorie azotate" mi mancava. Ne farò buon uso. 🍻

    RispondiElimina
  31. Votato. Però, per quanto mi riguarda, il Prof è il "Miglior Cattivo Online" (non il peggiore!): quando vuole esserlo veramente non ce n’è per nessuno!

    RispondiElimina
  32. Miglior sito satirico: Sentimenti spezzini...impagabile!

    RispondiElimina
  33. Fatto con gioia e soddisfazione, come sempre. Ad Montesilvanum!

    RispondiElimina
  34. Io a dire la verità leggendo le nominations ho rabbrividito, ancora di piu pensando che sono proposte dal pubblico; a parte notabili eccezioni come il Prof o Foa ci sono solo esponenti del pensiero unico, in tutti i campi, non scendo nei singoli nomi ma chi naviga nel webbe troverà ben noti personaggi. Nella "scelta" dei giornali il capolavoro: sono tutti Piddini, i cattivi invece sono quelli che si oppongono al pensiero unico nei vari diversi settori, capolavoro Povia perchè sarebbe cattivo? La satira contro le opposizioni è tipica dei regimi, qui si fa solo quella...speriamo bene

    RispondiElimina
  35. Sempre sul perchè non mi pare bello votare il Fatto.Vi sottopongo uno stralcio di un articolo di oggi,sulla cui cialtroneria c'è poco da dire ed in cui per la Cina il problema è il debito totale,per noi e Usa è quello pubblico,ed i due valori vengono confrontati,nonostante la disomogeneità,con una disonestà paurosa.


    La Cina ha un problema da 28mila miliardi di dollari. Ovvero l’ammontare del suo debito, il cui valore è cresciuto di quattro volte rispetto al 2007 e ha superato il 282% del Pil: una percentuale che sarebbe considerata inaccettabile nell’Unione europea dei vincoli di bilancio e al cui confronto gli Usa, dove il rapporto è del 103%, sono un esempio virtuoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui mi pare che si sia toccato il fondo! Perche' spendere soldi per leggere fesserie di questo tipo? Chi scrive un articolo puo' avere una sua personale interpretazione dei fatti, ma non puo' travisarli in questo modo dando prova di falsita' e/o ignoranza abissali.
      FQ: fate scrivere di economia a chi ne capisce. Su di voi ho ancora una speranza. Vi comprerei giornalmente se evitaste "freddure" come questa.

      Elimina
    2. Letto il Corriere della Serva di oggi? Ecco...

      Elimina
  36. Consultando le nomination di MIA sono capitata su quest'articolo della sezione 4, http://m.huffpost.com/it/entry/6537964 volevo segnalarlo per le votazioni perché evidenzia un nesso di causalità tra dipendenze di vario tipo, droga, gioco, ecc..., e isolamento degli individui nella società. Qui combattendo l'€ si combatte la povertà quindi l'isolamento quindi le dipendenze da droghe e altro!
    Unica controindicazione di Goofynomics è che può causare dipendenza... pazienza, ci cureremo quando sarà tutto finito!

    RispondiElimina
  37. "Τὸν δ᾿ ἄνευ λύρας ὅμως ὑμνωδεῖ θρῆνον Ἐρινύος αὐτοδίδακτος ἔσωθεν θυμός,
    οὐ τὸ πᾶν ἔχων ἐλπίδος φίλον θράσος". (ΑΓΑΜΕΜΝΩΝ. 990 ἔπ.)

    “In vista il Capo Gatta ...”, mi disse il capitano
    indicando una riva bassa nella bruma,
    la spiaggia deserta, il giorno di Natale;
    “... al largo, verso ponente, l’onda fece nascere Afrodite.
    Il posto così si chiama, la rupe del Greco.
    Nove gradi, a sinistra!”
    Aveva gli occhi di Salomè la gatta
    che persi l’altro anno.
    E Ramazàn, come fissava negli occhi la morte,
    giorni sani nella neve dell’Anatolia,
    al sole glaciale,
    negli occhi giorni interi,
    piccolo dio domestico.
    No, non ti fermare, passeggero.
    “Nove gradi a sinistra”, disse bisbigliando il timoniere.
    ... Forse si stava fermando l’amico mio,
    ormai sbarcato, chiuso in una casetta con le icone,
    in cerca di finestre oltre i riquadri.
    Rintoccò la campana della nave
    come una moneta di uno Stato scomparso,
    ed il suono ravvivò ricordi
    d’oboli di altri tempi.
    “Strano”, riprese il capitano,
    “questa campana mi ricorda, dato il giorno,
    l’altra, del monastero”.
    Raccontava questa storia un monaco
    stravagante, un sognatore:
    “Al tempo della grande siccità,
    - quarant’anni di arsura -
    tutta l’isola rimase desolata:
    gli uomini morivano, e nascevano serpenti.
    Questo capo, milioni di serpenti
    grossi una gamba d’uomo,
    e velenosi.
    Al monastero di San Nicola
    c’erano allora monaci basiliani,
    che non potevano,
    né lavorare i campi
    né portare al pascolo le greggi.
    Furono le gatte che nutrivano a salvarli.
    Suonava all’alba una campana
    e partivano a squadre in battaglia.
    Si battevano tutta la giornata,
    finché suonava il pasto della sera.
    Dopo cena, di nuovo la campana,
    e uscivano ancora
    alla guerra della notte.
    Era da sbalordire - dicono - a vederle,
    una zoppa,
    l’altra guercia, senza naso, senza orecchio,
    col pelo a brandelli.
    Quattro campane al giorno, così
    passarono mesi, anni,
    tempi e tempi.
    Selvaggiamente ostinate,
    ma sempre ferite
    eliminarono i serpenti,
    ma alla fine perirono,
    non ressero a tanto veleno.
    Come nave che va a fondo,
    non lasciarono a galla nulla
    né un miagolio né una campana”.
    “Dritto.
    Che potevano farci povere bestie,
    col lottare e col bere giorno e notte
    il sangue avvelenato dei serpenti.
    Secoli di veleno, generazioni di veleno”.
    “Sempre dritto ...
    Che potevano farci le misere gatte,
    col lottare e col bere giorno e notte
    il sangue avvelenato dei serpenti.
    Veleno per secoli, stirpi di veleno”.
    “Sempre diritto!”
    ripeté in eco, indifferente,
    il timoniere".

    (Mercoledì, 5 Febbraio 1969, "Le gatte di San Nicola" di Giorgios Sefèris, un poeta)

    (Alessandra/Cassandra Lupa ululante da Firenze. Qui, https://www.youtube.com/watch?v=H_uVoU6WnWE, la versione trascritta in lingua originale e declamata. Qui il poeta Seferis in un ampio studio in lingua inglese)

    RispondiElimina
  38. La 'proxy war' in Siria sembra giunta ad una svolta (sempre che la notizia riportata da ZH venga confermata).

    Sembra di assistere ad una riedizione della crisi di Agadir (la seconda delle due "Moroccan Crisis", la prima nel 1905/1906 e la seconda nel 1911).

    http://www.zerohedge.com/news/2015-08-31/russian-military-forces-arrive-syria-set-forward-operating-base-near-damascus

    "Western diplomatic sources have emphasized that the Obama administration is fully aware of the Russian intent to intervene directly in Syria, but has yet to issue any reaction. The absence of a vocal opposition from the Obama administration is compounded by its cessation of calls for the dissolution of Assad's murderous regime."

    Per completare un ipotetico parallelo storico (forzato quanto si vuole ma IMHO molto intrigante), se pensiamo al conflitto in Ucraina del 2014 come ad una sorta di prima guerra dei Balcani, ci mancherebbe ancora una seconda guerra dei Balcani e sarebbe fatta, saremmo pronti per una terza GM.

    RispondiElimina
  39. Votato.
    Ma confesso di non avercela fatta a non dare un voto a Giancarlo Magalli!

    RispondiElimina
  40. ""E, come ci siamo più volte detti qui, immediatamente se lo [DSK] bevvero nel modo che sapete: "According to former Greek Finance Minister Papaconstantinou, Strauss-Kahn finally decided to get tough with Merkel and insist on debt restructuring in May 2011.""

    Madame "Lowgrade" forse ha saputo qualcosa che le fa temere di fare nel 2015 la fine che fece DSK nel 2011: dopo una conversione di 180 gradi ha prontamente rivisto le sue esternazioni di Luglio 2015:

    Niente piu' 'debt cancelling' (ristrutturazione)..... piuttosto:

    "We are talking about extending maturities, reducing rates, (making) exemptions for a certain period of time. We are not speaking about cancelling debt."

    http://www.reuters.com/article/2015/08/29/eurozone-greece-lagarde-idUSL5N11406W20150829

    RispondiElimina
  41. Ci sarebbe più di un motivo x fare una rivoluzione popolare.
    Uno dei tanti:

    https://it.finance.yahoo.com/notizie/ue-diremo-la-nostra-su-tasse-italia-quando-105525395.html

    RispondiElimina
  42. https://www.youtube.com/watch?v=oBza3K8296g Non sapevano?C'è davvero qualcuno che crede che non sapessero?

    RispondiElimina
  43. Per i diversamente europei ecco la traduzione dell'articolo di Ekathimerini, grazie a Voci dall'estero!
    http://vocidallestero.it/2015/08/30/ekathimerini-come-la-disavventura-greca-del-fmi-sta-cambiando-il-fondo/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Da qualche tempo FMI sembra esprimere le sue posizioni con maggiore rispetto delle posizioni critiche rispetto agli interventi in Grecia;

      - Sappiamo che le precedenti posizioni critiche sono state almeno rese note e denunciati gli abusi di potere e le sottovalutazioni delle posizioni critiche e delle evidenze scientifiche;

      - La prossima e certa crisi greca, in mancanza di nuovo taglio del debito, con evidenza è stata quanto meno fatta propria da FMI, ma mi sembra che il fondo ESM non abbia le stesse idee:

      "Secondo il capo dell'Esm le opzioni per ridurre il peso del debito greco comprendono l'estensione delle scadenze, la sospensione del pagamento degli interessi e il trasferimento degli utili maturati dalle banche centrali, mentre un haircut è fuori discussione."

      Concludendo, mi sembra che ci siano passi in avanti e forse il rifiuto definitivo (ma tardivo rispetto ai danni già provocati) di rendersi conniventi rispetto alle future drammatiche ed errate scelte europee. C' è speranza che le Istituzioni europee siano lasciate sole davanti alle loro enormi responsabilità e che si rompa la Troika o la paura delle conseguenze torni a mettere le cose esattamente come prima? E' una situazione davvero caotica; questa Unione Monetaria Europea farà altre vittime prima che si capisca che l' unica via d' uscita è la sua rottura pilotata.

      Elimina
  44. "pensano che siate dei subumani, degli imbecilli privi di senso critico, perché non vi prosternate al pensiero magico dell'austerità espansiva e al dogma della vostra inferiorità razziale, e ve lo dicono in faccia."

    Da Lameduck, "Kim Irrenzi e le prefiche della democrazia", dove viene citato l'articolo "Michele Ballerin: Perché Bagnai non può capire l'euro.":

    "[...] Fino ad allora ammonticchiare grafici e tabelle (fingendo di ignorare che ogni tesi economica ha la sua brava antitesi altrettanto armata di grafici e tabelle)"

    e' davvero bellissimo, la sinistra bellezza del male, come le divise delle SS, per intenderci. Mi chiedo cosa mi sarebbe successo se avessi incluso, in un tema delle superiori, un simile concetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @a perfect world

      Se consideriamo che lo stesso sistema sviluppato per le SS si fondava sul capovolgimento di simboli e concetti tradizionali, aventi anche e soprattutto una precisa connotazione sacrale (caso eclatante l'abuso dello "swastika" e l'uso improprio delle rune, gravitanti attorno alla pseudo-mistica incentrata sul castello di Wewelsburg), ne deduciamo che la logica sottesa sia sempre identica: far credere il contrario di quel che si opera, finendo con lo screditare il senso reale degli elementi impiegati in maniera sovvertita (è dell'autore de "Les Fleurs du Mal" la mai sopita intuizione per cui "Il più bel trucco del Diavolo sta nel convincerci che non esiste"). Le SS svilupparono in maniera psichica e suggestiva il mito del Cavaliere, nel loro caso però coniugato interiormente al Nero (si dice che proprio a Wewelsburg, Himmler abbia fatto fiorire il culto del Sole Nero). Prendendo le cose del tutto esteriormente, mi ha sempre divertito l'idea di cosa possa suscitare in menti pigre ed asfittiche, affatto dedite all'assuefazione ideologica, il fatto che il Prof abbia scelto proprio l'epiteto di "Cavajere Nero"...

      Elimina
  45. Complimenti per stamani al tg radio1, oramai sta diventando mainstream e forse è per quello che all'ultima domanda sull'abbassamento delle tasse sulla casa, rispondendo giustamente che la commissione europea sull'economia avrebbe dovuto farsi i peni suoi (credo fosse la commissione...), non ha aggiunto : certo che questi tagli vanno fatti senza togliere un centesimo alla spesa!

    Molto diplomatico.
    Le hanno mica offerto l'ambasciata a Bruxelles? :-)


    RispondiElimina
  46. La foto del bambino mi ricorda molto la notizia delle "incubatrici gettate dalla finestra a Kuwait City nel 1990 oppure il famoso cormorano coperto di petrolio.... é solo più crudele.
    Gli spin doc lavorano a tutta birra... Tripoli bel suol d'amore aspettaci, arriviamo

    RispondiElimina
  47. È un peccato che sul sito di Macchianera non si possa votare per la categoria "Miglior deflazionista camuffato".

    Papa Francesco da un ottico in centro per cambiare gli occhiali: "Solo lenti, non voglio spendere"

    http://www.quotidiano.net/papa-francesco-ottico-1.1267139

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.