MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

venerdì 19 giugno 2015

Rast

La mia anatroccola starnazza impavida (potrebbe esserci uno squalo...) e io faccio l'attempato ragazzo padre sotto l'ombrellone, rectius: palma. Ieri (cioè oggi) ho saputo che la cavalleria non arriverà. S'era capito. A questo punto io penso alla salute, e mi godo lo spettacolo dei colleghi che scoprono l'acqua calda, e delle mie previsioni che si realizzano (esempio: la Finlandia). Sarà quel che Dio vorrà, e mi sarà molto facile ricordarmi di chi ci ha aiutato: nessuno.

Il che, peraltro, rende anche molto facile ricordarsi con chi regolare i conti: tutti. 

Vaste programme?

Bien sûr. Ma mica dobbiamo occuparcene noi!

...la vendetta
fia testimonio al ver che la dispensa.

Io mi guardo le nuvole...




66 commenti:

  1. Se lo merita.
    Grazie. Di tutto. Come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DE STATO..Mia è la vendetta dice il SIGNORE e la retribuzione quando il loro piede vacillerà, poiché il giorno della loro calamità è vicino, e ciò che per loro è preparato s'affretta a venire. O Eterno degli eserciti Giusto Giudice che scruti i cuori io vedrò la tua venoteca su di Loro poiché a TE rimetto la mia causa......

      Elimina
  2. Sbaglio o c'è una scia chimica?

    RispondiElimina
  3. Chi ha voltato le spalle alla democrazia pagherà ... L'importante è non avere rimpianti ... Buona giornata di relax professore :)

    RispondiElimina
  4. Pare che il tempo (quello che non hanno i bambini greci) sia galantuomo. Saluti Prof.

    RispondiElimina
  5. :o))))

    https://www.youtube.com/watch?v=q_hded5ZirQ

    ciao!

    RispondiElimina
  6. Palme e nuvole mi sembrano abruzzesi, ci manca solo qualche scia chimica, pardon scia di condensazione e siamo a posto (cioè: "poteva andare peggio"). Un minimo di meritato e necessario relax ci vuole (Ma la cavalleria dove te l'eri sognata? E' un pezzo che non danno più quei film. Scusa l'impertinenza.) Per il momento vado in vacanza anch'io e auguro a tutti di stare bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci diamo il cambio allora. Io sono al solito posto. Un abbraccio.

      Elimina
  7. ...ben detto e chissà se c'è l'uccelino blu tra quelle lassù...

    (Alessandra/Cassandra da Firenze)

    RispondiElimina
  8. Ed ora qualcosa di completamente diverso.
    O no? Nihil Novi etc etc ( un saluto!)
    http://yanisvaroufakis.eu/2015/06/02/in-conversation-with-john-nash-jnr-on-ideal-money/

    RispondiElimina
  9. Il tiranno muore e il suo regno termina, il martire invece muore e il suo regno comincia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel secondo caso auspicherei un overlap.

      Elimina
  10. Quando finirà sembrerà tutto normale (a loro), come quando hanno sostituito i sindaci con i podestà.
    Grazie prof.. Bagnai, davvero, lei oltre alla vita è il miglior prof. di storia che abbia mai avuto.

    RispondiElimina
  11. E in Danimarca ha vinto, dicono sorprendetemente, il.partito antieuropeista...

    RispondiElimina
  12. Nuvole in viaggio, chiari reami di lassù! D'alti Eldoradi malchiuse porte!

    Pubblica sempre foto molto belle, prof. È bellissimo, d'estate, stare a guardare le nuvole... a volte si sciolgono completamente, si dissolvono mentre le si guarda, lo ha mai notato? Io me ne sono accorta da poco, prima credevo che si spostassero soltanto. Vabbè, dai, sarà banale, ma è pur sempre una metafora. ;-)

    RispondiElimina
  13. E dove sta bene il crotalo se non al sole?
    A proposito, per curiosita': quanto aveva in tasca?
    Saluti a Uga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 150. E ci devo arrivare in fondo al mese (impossibbile).

      Elimina
  14. sono gli stessi colori della bandiera greca...
    presagio?

    RispondiElimina
  15. Visto il momento di relax, glisso sugli accenti di dubbio gusto che la signora con ciuffo bianco dice di aver visto (questi hanno problemi seri di percezione sensoriale, te je voi spiegà le quazzioni....). Ero nel letto. Credo di essere svenuto (quello non era sonno, ne sono quasi certo).

    Un abbraccio vero a lei e famiglia da Roma EST.

    P.S. Stasera il dottore consiglia pesce, io je do giù de rana pescatrice!

    RispondiElimina
  16. Indubbiamente le nuvole hanno maggiore consistenza, coerenza e dignità di certuni personaggi. E' un bene rimirarle (rammento intere ore trascorse tra la tersa aria montana a rintracciar profili, forme ed immagini, delineate da quegli enormi ammassi di vapore). A dispetto di tanta doppia retorica del sogno, ci si potrebbe accorgere d'immaginare, e non fantasticare: e l'immaginazione è facoltà della consolidata anima quanto la fantasticheria lo è della cangiante psiche. Oh, roba da poco...

    RispondiElimina
  17. Per favore, non si arrenda. Pensi ai volti sgomenti dei ragazzi di vent'anni o poco più, che non trovano neppure lavoro per pulire i pavimenti. Pensi ai trentenni che hanno smesso di cercare o che vivono nella paura di perdere quello che hanno. Pensi a quelli che a 40 o a 50 anni vivono nel terrore del licenziamento o nell'angoscia di non poter mantenere la famiglia. Pensi ai medici ospedalieri che non ricevono stipendio da mesi e si appoggiano ai genitori pensionati. E anche noi pensionati viviamo nella paura che ci riducano la pensione o che addirittura la sospendano come già succede con le pensioni Inps all'estero.
    Coraggio, si tocca il fondo, ma poi si risale. Io mi sforzo di sensibilizzare i giovani, lo ritengo importante. Buona vacanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi arrendo, ma non vedo nemmeno la necessità di ripetere continuamente le stesse cose. Cesaratto forse ha ragione. Chi ha capito (voi) ha capito, chi non ha capito (gli altri) è inutile.

      Elimina
    2. Concordo Prof.
      Chi vuole informarsi ha ormai tutti i mezzi per farlo.

      Elimina
  18. Ma per quale motivo doveva arrivare la cavalleria? La colpa non sta tutta da una parte sola. Dio acceca chi vuole perdere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cavalleria doveva arrivare perché le sarebbe convenuto. Invece farà la fine di Ferrero. Ma questo tutti voi, tranne due, lo leggerete nelle mie memorie!

      Elimina
  19. Risposte
    1. Un mio caro amico di Atene,arrivato studente a Perugia e mai più ripartito dopo la laurea,durante una solenne incazzatura con il suo padrone di casa,disse:"se continua così,finisce che me ne vado alla greca".
      Nonostante la mia sfiducia nell'€uropeista Tsipras,chissà,perché,
      questa frase continua a girarmi nella testa...

      Elimina
    2. E' una visione, come quella dello splendido dipinto di Johann Jakob Frey (1813-1865) (dato erroneamente a Karl Marko) da me pubblicato, che fu ad Atene nel 1843 di ritorno dall' Egitto.

      Elimina
  20. "Il che, peraltro, rende anche molto facile ricordarsi con chi regolare i conti: tutti. "

    Il modo in cui l'intero mondo accademico italiano sta reagendo alla più grave crisi della nostra Nazione è qualcosa che lascia davvero basiti. Non mi riferisco ovviamente solo agli economisti: le libertà e le conquiste sociali le stanno togliendo a TUTTI, inclusi i docenti italiani.
    Vero è che siamo in tempi da Miculpop ma l'appello di alcuni costituzionalisti contro l'Italicum non ha nemmeno raggiunto 15.000 firme.

    Poi, tra 50 anni, qualcuno scriverà un libro come questo:

    I professori di Hitler. Il ruolo dell'Università nei crimini contro gli ebrei

    http://www.ibs.it/code/9788842809289/weinreich-max/professori-hitler-ruolo.html

    Chinacat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero sconcertante saper osservare come certe concatenazioni causali si ripetano, mutando alcuni elementi formali e sovrastrutturali, ma lasciando intatta la dinamica intrinseca. Uno scienziato disse che non siamo abbastanza intelligenti per misurare l'intelligenza. Personalmente comincio a riflettere sulla necessità di ridefinire cosa sia davvero, l'intelligenza.

      Elimina
  21. Il riposo del guerriero.... consiglio un bel massaggio: di solito mi ristabilisce il rapporto tra mente e corpo

    RispondiElimina
  22. Prof. a volte, il sapere con inesorabile e tranquilla certezza come andra' a finire, a me darebbe un vago senso di disagio...pero' mi fa capire perche' lo fa. Sapere e non fare tutto e di piu' per fare in modo che possa cambiare il corso e fare meno danni,meno vittime, sarebbe meno che umano, e a volte nascono e si incontrano persone che ti riconciliano con l'umanità. Grazie .....buon riposo e buone vacanze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il discorso lo rovescerei. Certezze assolute non se ne possono avere, e quanto sta accadendo rovescia le ultime, come quella, che nutrivamo da giovani, che certe cose non le avremmo viste "mai più". Invece l'evenienza di vivere un conflitto armato sulla nostra pelle non mi appare più impossibile.

      Elimina
  23. Mi riposo anch'io su un lettino al mare, penso non troppo distante dal tuo, non solo per una condivisione del cielo che stai guardando, ma di tanto altro che in questi anni ho potuto apprezzare seguendoti, Lo confesso a volte non comprendevo fino in fondo aspetti della tua divulgazione ma che poi mi tornavano chiari con le cose che si palesavano (e che tu già vedevi o intuivi). Anche questa fase è stata formativa come ascoltare tutta la serata di dialoghi a Fano con Fassina ed il giornalista del Corriere. Sintesi perfetta dove economia,politica,storia, (e passione vera che traspariva dalle tue parole) sono state unite in una chiave di lettura non limitata al passato, compreso quello recente, ma che si è dispiegato nel presente e soprattutto nel futuro, il nostro, dove in gioco non ci sono i soldi (anche) ma la nostra libertà e dignità .Questo sapendo anche che ad oggi non c'è nessuno (dei partiti e della politica) che se ne occupi, salvo il Fassina, che sarà anche stimolato dalle tue "vergate" ma che però non riesce a definire una proposta (giusta o sbagliata) che recuperi il tradimento (lo ritengo anch'io tale) della sinistra con una proposta per un vero cambio di paradigma. (non basta infatti che Fassina lo auspichi dovrebbe tradurlo in pratica. Buona siesta ed occhio alla "paperetta" che non mordi gli squali :-)).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che me l'ha riportata (viva) il bagnino del bagno più a nord, dove la corrente l'aveva scarrocciata mentre io recuperavo tramortito sul lettino? Tornata a terra non mi trovava. Non ditelo a Rockapasso...

      Elimina
    2. Un abbraccio a Uga e una tiratina d'orecchie al papà (santi bagnini).

      Elimina
    3. Divisione del lavoro: io dormo, il bagnino sorveglia, e Uga impara a cavarsela (aka si riavvicina alla durezza del vivere). Le ho chiesto: "Che gli hai detto?" "Gli ho chiesto se mi portava all'ombrellone 92". Easy.

      Elimina
    4. Se non ricordo male la sua anatroccola è anche un'abile e infaticabile scalatrice e la mamma gliela ha affidata anche su vette impervie, ergo la fiducia è senz' altro ben riposta! ;-)
      Io invece ho posto il veto a mio marito che voleva portare i ragazzi in giro per le Dolomiti in mountain bike......
      troppo cattiva?

      Elimina
    5. Divisione del lavoro: madre ansiosa e padre incosciente.

      Elimina
    6. La prima non so...non sta a me giudicare.
      La seconda la escludo.

      Elimina
    7. Ma no, suvvia! Sulle Dolomiti ci sono tanti sentieri divertenti e non pericolosi da fare in mountain bike. Certo se sceglie la Via delle Bocchette o il Sentiero Alimonta un po' di disordine in mansarda indubbiamente c'è.

      Elimina
  24. Dùm loquimùr, fùgerit ìnvida aètas: càrpe dièm, quàm minimùm crèdula pòstero.

    RispondiElimina
  25. http://www.forexinfo.it/Deutsche-Bank-in-gravi-difficolta-sara-la-nuova-Lehman-Brothers
    Uno dei tanti "volevasi dimostrare".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ogni tanto arriva qualche buona notizia,i crucchi non si fanno mancare proprio niente...............sono ricchi !!!!!!

      Elimina
    2. DB non è una banca, ma un casinò. :-))))

      Elimina
  26. Mai riposo fu più meritato! Che il sole del litorale adriatico la ricarichi e le dia la forza di bucare la coltre oscurantista delle sole (i.e. fregnacce) massmediatiche!

    RispondiElimina
  27. Speriamo di tornare a riveder le Dracme e le Lire
    Forza Grecia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo credo che lunedì cederanno ai ricatti dei cravattari, tutti i segnali vanno in questa direzione. E i greci in piazza a chiedere di rimanere nell'euro(pa) e di farsi stringere il cappio ancora un pochetto

      Elimina
    2. Su questo ho scommesso tutti i miei averi! Se Varoufakis non fa bene il suo lavoro (di ausilio dei creditori esteri) mi tocca fare un bonifico a Pancani e tornare a Roma in corriera.

      Elimina
    3. Prof, non è ancora ufficiale, ma sembra che Pancani le debba pagare la sua meritata vacanza.

      Elimina
  28. Risposte
    1. Ma in tedesco è meglio, perché assona con Gast. E studiale le lingue, cazzo!

      Elimina
    2. E io che pensavo fosse questo: http://gameofthrones.wikia.com/wiki/Rast

      Elimina
  29. A oggi se mi metto a parlare di economia con qualsiasi persona mi sembra di essere un marziano,oltre al solito magnamagna ma tocca sentire certa roba , monnezza allo stato puro.
    O lei ci ha insegnato troppo o qualcosa non torna.
    Continuo a non capire i suoi colleghi come andrebbero definiti??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io più che definirli la vergogna della mia professione non posso fare senza aggiungere querele al mio portafoglio. Se li incontrate, salutatemeli voi, e per trovare le parole giuste rileggetevi il blog e ditemi se da quattro anni a questa parte succede quello che dicono loro o quello che dico io!

      Elimina
    2. @ Tafazzi. Scusami, ma io non posso non essere d'accordo con il Prof. Cesaratto.

      Giovedì, pranzo con un giovane collega laureato in economia aziendale.
      Mi racconta che, a dispetto dell'indirizzo scelto, la tesi l'ha fatta sulla sostenibilità del debito pubblico italiano. Mi spiega un modello in cui si teneva conto della curva di Laffer e del comportamento del consumatore. Non c'ho capito molto (colpa mia di sicuro), ma chissà perché mi è venuta in mente la logica liberista descritta nell'IPF.


      Gli chiedo un parere sulla crisi dell'EZ, e la sua soluzione è, giuro su Roger Waters che lo ha detto: stampare moneta. È che l'errore fu il non aver fissato il cambio dell'euro a 1500 lire.

      Detto questo: io non voglio più parlare con nessuno. Non sono un economista, non sono manco laureato. E non credo sia compito mio " informare le masse".
      Al massimo posso suggerire link e libri.

      Basta. Preferisco vivere.

      Elimina
    3. Se basta che ci sian numeri per dare rigore religioso, portar sulla retta via e' facile: dire che c'era un errore di stampa: le lire erano 2500.

      Elimina
  30. L'articolo ha qualche mese ma contiene una sintesi di dati molto semplici e intuitivo per tutti:
    http://www.formiche.net/2014/11/11/leuropa-intrappolata-nel-debito-privato/
    "La prima cosa che salta all’occhio è che in tutti i paesi europei, tranne la Germania, il debito privato (sempre escluse le banche), è aumentato e anche in maniera significativa dal 2000 al 2013."

    RispondiElimina
  31. Guarda, il collega in questione è il classico bravo ragazzo con la faccia pulita. Per niente stronzo.


    Ma non è più tempo per i bravi ragazzi: abbiamo bisogno di figli di buona donna che stiano dalla nostra parte, non di facce pulite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Quindi dimenticatevi i piddini buoni.

      Yours.

      Philip Henry Bagnai

      Elimina
    2. Gente come "Animal", il grosso e rozzo mitragliere attaccabrighe con la M60 di "Full Metal Jacket", che aggiunge volume di fuoco non indifferente per i compagni della squadra fucilieri...

      Elimina