MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

martedì 23 settembre 2014

Pillole di Stiglitz

Oggi avevo una riunione in concomitanza con la nota audizione di Joe Stiglitz. Prima di entrare in riunione, alle 13:45, ho twittato:



Quando sono uscito ho twittato un'altra cosa, poi sono andato a comprare le corde per il violoncellista (Natura matrigna, sapete), ho coniugato tutti il verbo essere con Uga, ho parlato con l'editor, ho declinato una cortese offerta di contratto per non so quale gestore di non so quale servizio (la mia tattica: vendergli me. Nessuno mi si compra, e così la telefonata si chiude subito). Riaccedo rapidamente a Twitter e trovo questa discussione:



E la morale delle favola è che di norma succede quanto dico.

Nervi saldi. Lasciate ragliare tutti e mettetevi alla cappa.

34 commenti:

  1. Mi era parso, dico parso, che stesse parlando in quel momento del TTIP, per dichiararne i pessimi effetti in nome del libero scambio - per cui l'Europa non dovrebbe sottoscriverlo. In questo non ho colto il "piu` Europa" di cui sopra.

    Rispondendo alla domanda Fassina (mi piaceva come aggettivo di domanda...), che chiedeva se ci fosse ancora tempo per attendere un cambio di politiche da parte dei paesi europei del nord e quale fosse il piano B, ha tergiversato dicendo "e` molto urgente".

    Comunque ancora qualche giorno e Fassina si iscrive al blog...

    RispondiElimina
  2. Potrebbe essere questo il senso dell'invocazione "more Europe" e della sua correlazione con i ppm di CO2: se vogliamo riportare le emissioni di biossido di carbonio ai livelli preindustriali - ci vorrebbe comunque qualche secolo - dobbiamo eliminare le industrie e non c'è strada più breve che il permanere nell'ircocervica unione monetaria in cui stiamo affogando.......

    RispondiElimina
  3. Rilevate particelle di cocaina nell'aria di alcune zone di Roma....

    RispondiElimina
  4. Ho appena finito di ascoltare in cuffia (e senza traduzione, per essere sicuro di quello che diceva) il discorso di Stiglitz.

    Direi che non ha detto nulla che gia' non si sapesse e/o che non sia gia' stato sviscerato in questo blog.

    Ha detto chiaramente che il nostro problema e' l'Euro ed ha declinato correttamente tutte le conseguenze nefaste della scelta del cambio fisso nell'Eurozona.

    Ha puntualizzato che ridurre i salari ed il welfare in questo momento sarebbe da dementi e da bravo Yankee ha concluso che se ne puo' uscire solo riformando l'Eurozona (rendendola simile agli USA), cioe':

    - accelerando l'Unione Bancaria;

    - istituendo gli Eurobond;

    - istituendo un budget fiscale comunitario (anche solo pari al 20% del gettito fiscale EU, in modo da poter implementare i necessari trasferimenti fiscali volti alla vera convergenza economica);

    - con l'intervento attivo dei governi nell'economia.

    In questo senso ha quindi detto "piu' Europa" (come profetizzato dal Prof.).

    Ma siccome noi sappiamo che non c'e' il consenso politico sulla soluzione prospettata da Stiglitz, ne risulta che si procedera' invece molto piu' probabilmente allo smantellamento (piu' o meno concordato) dell'Eurozona.

    IMHO, "as simple as that".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo senso ha quindi detto "piu' Europa" (come profetizzato dal Prof.).

      Meno male, così il prof non deve campare con tre testicoli! (E meno male anche per Rodelinda… ehm…)

      P.s.: comunque, ragionando per assurdo, se avesse perso la scommessa come ca…orsù si taglia l'acciaio inox?!? Agli ingegneri l'ardua risposta.

      Elimina
    2. ... e più di morte aspro e forte è questo addio (monetario)?
      Speriamo sia più clemente.

      Elimina
  5. L'intervento di Stiglitz:

    Roma - Joseph Stiglitz ''La crisi dell'euro cause e rimedi'' (23.09.14)

    https://www.youtube.com/watch?v=guJ_Ox_BUcE

    Chinacat

    RispondiElimina
  6. Abbiamo elaborato il lutto già da molto tempo: staremo a vedere gli effetti del rinnovato principio di realtà...

    RispondiElimina
  7. Bagnai-sensei, la frase "more Europe" non l'ho sentita (purtroppo l'unico video disponibile ha il traduttore) in compenso ha letteralmente fatto a pezzi l'euro e l'intera eurozona, con tanto di citazione di Mundell.
    Poi ha fatto a pezzi gli USA.
    Quanto alle "soluzioni" per l'Europa che, il discorso è molto semplice ed è sempre lo stesso: siete in grado di diventare una AVO? Se si, fatelo. Se non potete farlo, traetene le conseguenze.
    Mi duole dirlo ma stavolta Fassina sembra aver capito: la strada politica è del tutto impraticabile; non possiamo essere e nemmeno vogliamo essere una AVO. Ergo: traiamone le conclusioni.

    "L'eurozona E' un problema strutturale"... più chiaro di così.

    Chinacat

    RispondiElimina
  8. Mi vengono le lacrime agli occhi orami, al solo pensiero.
    Quando accade mi faccio un mutuo e organizzò una festa!
    Tutti invitati, pago io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Calma e gesso Alfing . Ci toccherà soffrire ancora .
      Comunque nel mio piccolo è già da qualche tempo che percepisco un cambiamento .
      Prima ero il pazzo che voleva uscire dall'euro . Poi sono diventato il
      fissato che vuole uscire dall'euro .
      Ora mi dicono : '' Quando pensi che usciamo dall' euro ?
      Entro il 2015 . Come fai a dirlo ? '' A fregnoni o vi studiate l'economia
      o vi studiate la cabala . Ce' vedemo rega ''
      Morale della favola ? Si stanno già rigirando le giacche .
      Il problema politico è solo quello di come salvare la faccia davanti al popolo . Ma anche questo noi di Goofynomics sappiamo come avverrà .

      Elimina
    2. Confermo che il problema è quello, e la soluzione sono IO. Purtroppo è andata così.

      Elimina
    3. Non ho dubbi che Lei sia un OTTIMA SOLUZIONE .
      Stasera ho il morale sotto le scarpe . Stamattina ho accompagnato le mie
      due figlie all'aeroporto di Fiumicino perché vanno a cercare lavoro a BIrmingham . Io resisto quì in trincea .
      Cordiali saluti e a vederci a goofy3 .

      Elimina
    4. Capiamoci: non io in quanto io me. Io in quanto psicoterapeuta di gruppo e monopolista di credibilità. Ma a loro faccio un prezzaccio. Poi loro continuano a far politica, e io torno a fare una vita normale!

      Elimina
    5. Calmissimo, Gianni, e anche profondamente sereno. :-)
      lacrimuccia di gioia, legata a quella che potremmo definire una autosuggestione su speranza di momento felice. fantasia, sogno, desiderio... trasmigrazione in una diversa realtà, assolutamente reale, che stimola e crea "affetti" (come li definiva il Goldoni).
      io sono certo che accadrà, certissimo. Ho più dubbi sulla mia fede in Dio che su questo (e Dio lo sa e non se ne ha a male). e la certezza mi dona tanta pazienza...
      Oddio, stamattina penso anche che la commozione di ieri sera a leggere "ora sono sicurissimo" di Alberto, potesse anche essere legata al fatto che ieri sera hanno avuto il coraggio di portarmi a una festa country!!! Lì ero mentre scrivevo il commento...
      A me, che il massimo della perversione musicale che concepisco è... R. Strauss.
      'na cinquantina de bancari con jeans, stivali a punta e cappellone texano che stacchettavano a ritmo di Z-Z Top e Sweet home Alabama...
      Confesso: gli ho dato giù di amari (Amaro del capo, tanto per non dimenticarmi che sono borbonico), e avevo una gran voglia di chiedere il soccorso di questa nostra comunità: "AAAAAIUUUTOOOO!"
      C'era però un chitarrista assai assai tosto, devo ammettere, che guarda caso ho scoperto non essere un bancario, ma un restauratore di mobili antichi. Come dire: una certa visione del mondo aiuta sempre.
      PS - prof, dove mando i dati per la ricevuta? La mia pisco prendeva cinquanta leuri. si regoli, altrimenti me tengo li disturbi.

      Elimina
    6. Prof, lei è un ottimo psicoterapeuta di gruppo! :-)

      Elimina
    7. @Bagnai: la butto li' sul prezzaccio ai politici: la loro presentabilita' nel "dopo" in cambio di un nuovo patto sociale.
      Magari li costringi pure tutti a vederti suonare. Potrebbe anche piacergli.

      Elimina
  9. Chi ci fa uscire dall'euro? Renzi o Fassina?

    RispondiElimina
  10. Sei troppo uno serio, oramai, hai un sacco di imitatori, solo che non fanno satira, ci credono veramente (twitter sta diventando seccante e ho capito, non è una chat).

    Un bravo ragazzo però l'hai maltrattato ingiustamente, ripensaci (@psychok9).
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esiste un mondo nel quale io possa essere ingiusto. Esiste invece in tutti i mondi la parolina magica: scusa. Tu quindi stai al posto tuo, dove stai tanto bene, e chi non sa come stare al mondo imparerà.

      Elimina
  11. Solo a titolo informativo.
    Fassina ha posto la necessità del controllo di capitali e degli scambi di beni e servizi.
    Non so dove voglia parare, ma trovo la cosa degna di nota, così come l'introduzione della Boldrini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (chiedo scusa per i troppi interventi )
      Segnalo, inoltre, che Stiglitz ha detto chiaramente che il TTIP va rigettato.

      Elimina
    2. E certo che se non ce lo diceva lui il dubbio ci avrebbe macerato. Una cosa della quale fanno la pubblicità prima di dirci cosa sia! Io a scatola chiusa compro solo Arrigoni, che non c'è più.

      Elimina
    3. Prof. segnalo la cosa solo per fatto di cronaca, nient'altro.
      Avendo ascoltato tutti gli interventi, di Stiglitz soprattutto, pensavo a tutto quello che ho letto in questo blog.
      Una miscela di sensazioni........

      Elimina
  12. Mi sembra che il passaggio del Prof. Stiglitz sulle Riforme sia altamente significativo ... e concordi sostanzialmente con quanto, quotidianamente, espresso in questo blog.

    RispondiElimina
  13. Scusi prof., posso chiederle di illustrarci il processo logico che le ha impartito quel twit?

    P.s.: ha vinto un testicolo. Ora i problemi sono due: 1)dove lo mette (dando per scontato che già due per lei so troppe e che presumibilmente dovra poggiare la provetta di formaldeide da qualche parte)?
    2) chi è che ha perso la scommessa? O, alternativamente, di chi è la palla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://it.m.wikipedia.org/wiki/Bartolomeo_Colleoni

      Tre? Come il condottiero Colleoni?



      Elimina
    2. Prof. certo cge se continua così ci diventa un flipper...

      Elimina
  14. Stiglitz ha bocciato completamente il Job Act. Quanto tempo ci sta facendo perdere il governo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma sui giornali hanno scritto che Stiglitz ha detto che Renzi sta facendo bene ma ha le mani legate...

      Elimina
    2. ...e secondo te perché lo hanno detto?

      Elimina
    3. ovvio, intendono scaricare le colpe di quanto succederà presto ai poteri transnazionali. Io però sono ancora convinto che usciremo subito dopo, e non prima, della Francia

      Elimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.