MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

sabato 5 ottobre 2013

O fortunatos nimium...

Squilla il telefono, numero sconosciuto. Vabbe', ormai è la regola, il mio numero ce l'ha il mondo. Voi no? Scusate, ho dimenticato di darvelo, rimedio dopo.

È un uomo politico. Una voce pulita, diretta, senza accento.

"Professore, ho grande simpatia per quello che lei scrive, mi piacerebbe incontrarla".

"Grazie, io sono sempre disponibile, lo sa".

"Purtroppo però ho una settimana sequestrata dai miei avversari politici, che mi stanno mettendo i bastoni fra le ruote".

Scoppio a ridere: "Beato lei! La invidio! A me i bastoni fra le ruote li stanno mettendo gli alleati...".

Ride pure lui.

Credo abbia capito.

A voi, poi, non c'è bisogno di spiegare nulla.


(vale sempre il solito discorso che "la vendetta ecc.")

(e ora, col vostro riverito permesso, uno spritz e due ciacole con Antonio penso di essermele meritate...)

(l'ipocrisia: non sopporto l'ìpocrisia, perché mi mette di fronte a una mia inadeguatezza: io vorrei tanto essere ipocrita, ma non ci riesco, e se potessi essere invidioso, oh, come invidierei quei colleghi ai quali l'ipocrisia viene così naturale! Ma non sopporto nemmeno l'invidia: perché mi mette di fronte a una mia inadeguatezza. Lo so che il mio ingombrante io è fastidioso, ma vedete il lato positivo: mi rende veramente impossibile invidiare chicchessia. Tanto meno poi quelli che non hanno letto il Gandolfo o non l'hanno capito. Stasera asfalto).

35 commenti:

  1. "Purtroppo però ho una settimana sequestrata dai miei avversari politici, che mi stanno mettendo i bastoni fra le ruote"...
    Quindi non è di sinistra(per i motivi che sappiamo), e ultimamente è un po incasinato dagli avversari politici...che non sia il padrone di Dudù :)

    RispondiElimina
  2. curiosità enorme: sapere chi è l'uomo politico in questione. faccio un paio di ipotesi, ma quale sarà quella giusta?
    spero, prima o poi, ce lo faccia sapere.
    dopodiché, giungo un po' in ritardo, prof, sulla storia della aziende italiane vendute agli stranieri, ma solo ora mi è tornato in mente durante una discussione con un amico, cantante lirico, su fb.
    non so se qualcuno lo ha già ricordato, ma la Ricordi a chi è stata venduta?
    eppure, calcolando i diritti d'autore a livello planetario, erano soldi sicuri.

    RispondiElimina
  3. Ho visto che Feltri e' un suo ammiratore...non vorrei mai che avesse passato il numero di telefono al "capo", cosa che non e' riuscita al nostro amico Messora con il suo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo te "mi conscienta" è privo di accento?

      Elimina
    2. Pero' "mi consenta" non te lo ha detto per telefono. Secondo me e' proprio lui, Belzebu'. O qualcuno a lui vicino.

      Elimina
  4. Credo che nel quartultimo rigo sia saltato il più lurido dei pronomi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, l'ho inserito dandogli il giusto risalto.

      Elimina
  5. Un politico senza accento... Renzi no, B. nemmeno, Alemanno no, Crosetto no, Orlando nemmeno, i leghisti da escludere, er Nutella manco p'a capa, i bolognesi no, il reggiano P. nemmeno... Ortotteri? Non hanno avversari politici, anzi li hanno tutti... Il mistero s'infittisce... AM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazzi, ve lo immaginate: c'è la coda. Che, vi immaginate anche questo, è iniziata da destra e piano piano, lemme lemme, sta manifestando un certo red shift. Io devo stare a sentire tutti, mentre cresce la mia disperazione e la mia consapevolezza che molto difficilmente si potrà evitare la catastrofe. Quindi inutile dire chi è o chi non è. Volevo solo farvi capire che che ne sono ancora di spiritosi (dopo che Andreotti ci ha lasciato), e che parlo con loro come con voi, perché la mia forza rimane, come la vostra, quella della disperazione.

      Elimina
    2. difficilmente si potrà evitare la catastrofe >> comunque questo aspetto
      è quello su cui possiamo incedere meno perchè sara' una discussione fra francia e germania...come comporre la cosa...
      a me fa piacere e stupisce che ci sia un politico senza accento (!gulp)
      che si interessi alla questione e manifesti simpatia :
      perchè 'loro' sanno che prima o poi tutto questo finira' ma preferirebbero
      che continuasse cosi' anche nel post era euro...
      e la resistenza della 'dominant social force' si sente ...(cioè si sente solo ed esclusivamente quello...)
      mentre deve proprio cambiare la politica economica , quello che si intende per sviluppo , e come lo si realizza
      i rapporti internazionali ...quindi servono dei politici consapevoli (e non solo dell'euroexit che sara' solo un momento tecnico)

      nota positiva verso un politico di cui ho sentito solo e sempre parlare
      male(issimo) zanonato di padova : con ansaldo energia e breda (?quella dei treni ,fatti male sigh...l'azienda buona è passata i francesi..) ha fatto esattamente quello che avrei fatto anch'io...magari ci ha messo solo la firma e il progetto era gia' pronto..l'affare non è concluso ma sarai stupito positivamente §(doppio gulp)

      Elimina
    3. "...mentre cresce la mia disperazione e la mia consapevolezza che molto difficilmente si potrà evitare la catastrofe."

      Prof., io sono pessimista di natura, e tu mi fai preoccupare ancora di più?

      Elimina
  6. Secondo me è una grande notizia, di qualunque colore sia il politico.
    Speriamo bene.

    RispondiElimina
  7. Spero stia parlando di quello che divide sempre il capello in quattro, senza prendere mai posizione. Quello che lo hanno sempre invitato su Raitre e non ha mai pronunciato quella parolina. Salvo dopo dire che c'è modo e modo. Spero sia proprio quello che vive fra il nome e il secondo cognome del consigliere di stato...Eppure i commilitoni di cui porto il miglior ricordo vengono quasi tutti da li.

    RispondiElimina
  8. caro prof,
    anche se quelli con la desinenza in "in" tenderebbero a rendersi piuttosto fastidiosi, so che le stanno simpatici i veneti, per questo mi piacerebbe invitarla ad ascoltare il punto di vista di Balasso a proposito dell'ipocrisia e qualche altra pillola di filosofia spicciola. Magari può aiutarla a renderla un po' meno insopportabile.

    Anche se il momento è difficile spero anche riesca a farle fare qualche risata.

    un saluto

    p.s.: non pubblichi questo messaggio, glielo mando solo a suo uso e consumo




    RispondiElimina
  9. Dal sito dell'Istituto Bruno Leoni.

    Sono i 70 mld. di Pil in meno che fanno sforare i conti pubblici
    di Ugo Arrigo.

    "Sintesi: l’Italia ha rispettato pienamente i suoi impegni in termini di livello della spesa pubblica (totale e primaria), tuttavia la recessione prodotta delle manovre ha condotto a un Pil nominale più basso di 70 miliardi e a minori entrate, in gran parte conseguenti, per 47 miliardi che si si sono tradotte in un maggior deficit di 41 miliardi. Poiché la spesa pubblica non è peggiorata nonostante la recessione è evidente che in qualunque ipotesi di minor recessione rispetto a quella effettiva le entrate sarebbero state più alte e il disavanzo più basso.

    La recessione è frutto di un rigore fiscale ottuso che ha imposto manovre fiscali autolesioniste, in grado di azzoppare la crescita ma non di migliorare i conti pubblici, l’obiettivo unico che ne aveva giustificato l’adozione."

    http://www.leoniblog.it/2013/09/29/sono-i-70-mld-di-pil-in-meno-che-fanno-sforare-i-conti-pubblici/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché sappiamo benissimo quello che il Bruno Leoni non vuole ammettere, cioè che lo scopo non era il consolidamento fiscale, ma il blocco dei saldi esteri, come abbiamo spiegato qui.

      Mi sembra comunque che le posizioni del Bruno Leoni siano in rapida evoluzione. Sarebbe interessante vedere cosa dicevano dell'austerità quando io dicevo questo.

      Qualcuno controlla?

      Elimina
    2. Sembra che dicessero, tra le altre cose, questo:
      L’INTERVENTO DEL FMI AIUTA L’ITALIA, MA NON RISOLVE I PROBLEMI EUROPEI
      http://www.leoniblog.it/2011/11/27/l%E2%80%99intervento-del-fmi-aiuta-l%E2%80%99italia-ma-non-risolve-i-problema-europei/

      E poi tanto sulla necessità di tagliare gli stipendi dei dipendenti pubblici.

      Elimina
  10. Grande notizia !? Forse anche no.
    Sarà una illuminazione o la forza della disperazione ?
    Nell’era in cui antiche ideologie conservatrici e reazionarie molto probabilmente porteranno l’occidente al disastro, sperare che la destra in Italia si risvegli e ci faccia uscire dal folle incubo che stiamo vivendo è quantomeno bizzarro, anzi no è proprio triste.
    Ma che dobbiamo fà ?
    Porti pazienza prof. , arriverà il tempo della riscossa per tante verità da molto tempo occultate con precisione scientifica.
    Purtroppo le cose si stanno davvero a mette piuttosto male, segnali in questo senso arrivano da ogni dove.
    Gli uomini nel corso della loro breve evoluzione hanno immaginato stupide e deliranti profezie, qualcuno più stupido, fanatico e delirante si sta preoccupando di farle realizzare.
    Ogni giorno mi vengono in mente osservazioni e domande da porle, spesso su dettagli dei quali forse non è più necessario, purtroppo, discutere.
    La storia sta proseguendo con falcate più ampie della nostra immaginazione, anche se forse non c’è mai stato gran che da immaginare, quello che sta succedendo è stato più volte e in varie maniere scritto.
    Mi sto esprimendo come un complottista ? Può darsi, anzi forse lo sono.
    Forse il complotto, la mania per la tessitura di trame verso un nemico che anche se non c’è va inventato per occultare le proprie debolezze, fanno parte dell’umano.
    Saluti.
    Non molli per favore.

    RispondiElimina
  11. se è uno spiritoso, molto probabile sia un democristiano, o meglio, uno di scuola democristiana, forse un nipote democristiano.
    che stiano provando a cooptarla, prof?

    RispondiElimina
  12. Colpo di scena: è Mario Draghi o Angela Merkel?

    RispondiElimina
  13. "Una voce pulita, diretta, senza accento"
    Secondo me e' Di Pietro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe volte penso di essere troppo perfido. Poi leggo i vostri commenti e capisco di essere un dilettante...

      Elimina
    2. altro che perfidia si merita chi ci ha ridotto cosi. Siamo anche troppo pacati.

      Elimina
  14. "Di Pietro" mi ha fatto rotolare! (Non può essere lui, perché ha l'accento sulla "e"!)
    D'Alema lo descriverei più con "una loquela glaciale da sicario", ma a 'sto punto chi altri potrebbe vantare avversari politici?

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. Anch'io credo sia Gianni Letta..

      Elimina
    2. Enrico Letta? Temo che stiamo confondendo i nostri desideri con la realtà....in ogni caso, chiunque sia, da qualsiasi area politica venga e qualunque sia la sua motivazione è il benvenuto, ci mancherebbe.

      Elimina
  16. Mi dispiace che non sia risuonato l' accento del Meneghino. Vi userebbe il servil gesto di aprirvi la porta a nobil carrozza.

    RispondiElimina
  17. prof piccolo appunto in veneto se dize ciacoe! non si faccia fuorviare che da chi le dice il contrario, sono magari quei finti veneti tipo rovigotti (praticamente emiliani), bellunesi (mezzi crucchi), veronesi (i pensa solo al vino e quindi improduttivi), o veneziani (fastidiosi in tutto). in verità l'indipendenza veneta è per creare il grande stato di padova (anche se sarebbero già un po' troppo a sud), treviso (tranne la parte di montagna inoltre notoriamente a montebelluna non c'hanno voglia di fare) e vicenza (anche se mia nonna mi ha sempre messo in guardia su quelli strane genti dall'altra parte del brenta) :)

    RispondiElimina
  18. Io spero proprio che sia Letta. Se fosse, sarebbe il timido inizio di una presa di coscienza perchè tanto "so' gnoranti" e da tali hanno preso sinora e prendono decisioni.
    Ma "la speranza è una trappola", come diceva Monicelli. E allora, sogno?

    RispondiElimina
  19. signori è Letta, Enrico Letta!...folgorato sulla via di Damasco. come no?!

    RispondiElimina
  20. l'ex Sindaco di Roma Gianni Alemanno indagato per finanziamento illecito ai partiti.
    Era indagato da mesi ma la notizia salta fuori solo adesso...
    Ladro! Ladro! Sto preparando una carriola di monetinee!!!!

    RispondiElimina